Giovedì, 23 Settembre 2021
Cronaca Centro Storico

Gestione degli spazi sociali: nuove tensioni tra Rebeldia e Comune

Torna alta la tensione tra Rebeldia e il Comune di Pisa. Sabato 13 ottobre le associazioni giovanili sfileranno in corteo per chiedere un'inversione di rotta all'amministrazione nella gestione degli spazi sociali

Torna alta la tensione tra Rebeldia, il cartello che raggruppa 33 associazioni pisane, e il comune di Pisa. Domani le associazioni giovanili sfileranno in corteo per il centro della città per chiedere un'inversione di rotta all'amministrazione nella politica di gestione degli spazi sociali. Molto probabilemente la manifestazione culminerà con l'occupazione di un immobile di proprietà comunale in via Pisano.

Lo stesso individuato più di un anno fa per ospitare Rebeldia, attraverso un bando pubblico che invece fu disertato dalle associazioni che chiedevano un'assegnazione diretta. Il Comune ha annunciato di avere nuovamente pubblicato un bando pubblico per l'assegnazione dell'area in via Andrea Pisano.

"Dopo la manifestazione di interesse del marzo 2011, andata deserta - si legge in una nota di Rebeldia - l'amministrazione comunale, la Provincia, l'Università e l'Azienda regionale per il diritto allo studio hanno ribadito che il bisogno di spazi aggregativi e sociali per i giovani pisani è un fatto reale al quale vogliamo rispondere positivamente. Per questo il bando si rivolge a tutte le associazioni dell'area pisana e fissa i paletti per concorrere a gestire l'area e il fabbricato di via Pisano per 12 anni, dopo averlo sistemato e messo in sicurezza. Le domande si iniziano a raccogliere da lunedì prossimo fino al 30 novembre".
 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Gestione degli spazi sociali: nuove tensioni tra Rebeldia e Comune

PisaToday è in caricamento