Gesù finisce nella spazzatura nel presepe di Don Zappolini, Salvini: "Roba da matti"

Il presepe sociale realizzato dal parroco di Perignano, come sempre provocatorio, fa scattare la polemica. Il ministro dell'Interno: "Forse, più che fare il sacerdote doveva mettersi in politica"

Foto da Facebook

Fa come sempre discutere il presepe realizzato a Perignano da Don Armando Zappolini. Quest'anno la provocazione vede il bambin Gesù posizionato non nella capanna, insieme al bue e all'asinello, ma... in mezzo alla spazzatura

"Dobbiamo avere il coraggio di fare il presepe dove Gesù ci aspetta - si legge in uno dei cartelli che spiegano il presepe sociale - fra quegli scarti dell’umanità che da duemila anni sono la sua gente. A chi sale sulle ruspe e poi ci chiede di fare il presepe nelle scuole o di mettere i crocifissi nelle aule, noi rispondiamo che il nostro presepe ce lo stanno distruggendo e calpestando proprio loro e che, se hanno mandato via tutti, nel loro presepe restano solo le bestie: un asino e il bue...e loro".

Il riferimento è alle politiche degli esponenti della Lega. La risposta è arrivata su Facebook direttamente dal ministro dell'Interno e leader del Carroccio, Matteo Salvini. "Pensavo di aver visto tutto. Questo prete mette Gesù... nella spazzatura, contro le ruspe nei campi Rom, i portichiusi, la gente abbandonata. Roba da matti. Forse, più che fare il sacerdote doveva mettersi in politica. Chissà se i parrocchiani sono contenti".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Muore in bici travolto da un'auto

  • Lungarno Pacinotti: cede la paratia e precipita dalle spallette

  • Travolto in bici da un'auto: la vittima aveva 22 anni

  • Cede il fondo stradale: chiuso cavalcavia della superstrada

  • Coronavirus, l'epidemiologo fa il punto: "Massima allerta, ma niente panico"

  • A Marina di Pisa sbarca il 'tempio' degli hamburger di qualità

Torna su
PisaToday è in caricamento