Martedì, 22 Giugno 2021
Cronaca Cisanello / Via Cisanello, 16

Via Cisanello, giardino pubblico inaccessibile ai disabili: "Il Comune deve intervenire"

Lo ha fatto presente un nostro lettore, Roberto Del Roscio, con una lettera inviata al sindaco Filippeschi e agli uffici comunali: "Chiediamo l'abbattimento del muro e l'installazione dell'illuminazione pubblica"

Il passaggio pedonale inaccessibile ai disabili. Sotto il rendering di come sarebbe dopo l'intervento richiesto dai residenti

Giardino pubblico inaccessibile ai disabili. Succede a Pisa, tra via Cisanello e via Alfonso di Vestea. Lo ha segnalato un nostro lettore, Roberto Del Roscio, con una lettera inviata (senza ricevere risposta) a giugno scorso al sindaco Marco Filippeschi e agli uffici comunali. "A nome mio e di moltissimi concittadini - scrive il signor Del Roscio all'amministrazione - chiedo la demolizione di un muro che sta procurando da diversi anni molti problemi a chi percorre il giardino pubblico che si trova tra i civici 16 e 18 di via Cisanello. Giardino pubblico che, con un passaggio pedonale, esce su via Alfonso di Vestea".

Del Roscio segnala, in particolare, come il passaggio pedonale ricavato nel muro non permetta il transito a persone affette da disabilità. "L’attuale stato del passaggio pedonale nel muro - prosegue la lettera - non è percorribile da persone su sedia a rotelle. Quest'ultime, per arrivare in via Alfonso di Vestea, sono costrette a tornare indietro e procedere sulla strada (i cui marciapiedi non sono adatti al transito di carrozzelle)".

Sul percorso manca inoltre l'illuminazione che, di notte, sarebbe fornita, secondo Del Roscio, dai condomini vicini. "Per la sua conformazione e per la scarsa illuminazione - scrive ancora Del Roscio - il giardino pubblico è diventato, negli anni, luogo di ritrovo di persone affette da dipendenze da droghe che lasciano siringhe nel giardino e di persone che, approfittando del buio, trovano lecito consumare atti sessuali. Più recentemente il muro è anche servito come via di fuga per i ladri che hanno preso di mira i condomini che vi si affacciano, offrendo a questi individui riparo da occhi indiscreti".

"Credo che in base alla Legge 13 e successivo Dpr n.503/96 (eliminazione barriere architettoniche in spazi pubblici) - si legge ancora nella lettera - oltre che per dare un segnale di sensibilità alle problematiche delle persone disabili, il Comune sia obbligato ad eseguire questo lavoro. Vista anche la ridicola spesa chiediamo quindi all'amministrazione di intervenire al più presto per provvedere alla demolizione del muro, alla realizzazione di due scalini e di una rampa per il passaggio dei disabili in carrozzella e all'installazione dell'illuminazione comunale".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via Cisanello, giardino pubblico inaccessibile ai disabili: "Il Comune deve intervenire"

PisaToday è in caricamento