Cisanello: partita la riqualificazione del parco di via Norvegia 

Installati i primi giochi per bambini, l'assessore Latrofa: "L'ara si trasformerà in luogo di aggregazione con verde, giochi, gazebo e campo da bocce"

Partiti i lavori per la realizzazione del nuovo Parco di via Norvegia a Cisanello. Il progetto prevede la riqualificazione dell'area verde di proprietà comunale, sede dell'ex asilo Timpanaro demolito già da molti anni, attraverso la realizzazione di una serie di attrezzature per il gioco dei bambini e di strutture che possano permettere l’aggregazione degli abitanti del quartiere.

Gli operai di Euroambiente hanno già installato nei giorni scorsi un’area ludica per bambini, con una grande e colorata pavimentazione antitrauma in gomma di circa 60 mq, nella quale sono stati installati uno scivolo a tre, un'altalena e un gioco a molla. Il progetto di riqualificazione prevede inoltre la realizzazione di un campo di bocce con dimensioni regolamentari (28 m x 4 m) e la creazione di una zona relax ombreggiata, realizzata attraverso l'installazione di un gazebo in legno. L’area è attualmente circondata da una serie di alberi, prevalentemente pini, e già recintata e chiusa con cancello di metallo. La parte più a nord dell’area verrà lasciata a prato, per consentire di essere utilizzata per il gioco libero; verranno inoltre installati arredi come panchine e cestini dei rifiuti.

"Prosegue la nostra azione amministrativa per riportare i quartieri al centro - dichiara l’assessore ai lavori pubblici e verde urbano Raffaele Latrofa - l’area verde di via Norvegia è un’idea a cui lavoro dal 2013. Abbiamo effettuato sopralluoghi e raccolto le istanze dei residenti che chiedevano di trasformare l’area ormai inutilizzata dopo la demolizione dell’asilo, in modo che diventasse un luogo di ritrovo e di aggregazione, soprattutto per bambini ed anziani. Il progetto rientra nell’ambito dell’azione che la nostra amministrazione sta portando avanti nei quartieri periferici della città con l’obiettivo di far sì che i cittadini si riapproprino degli spazi rimasti inutilizzati: una forma efficace di contrasto al degrado urbano e alla diffusione dei fenomeni delinquenziali, come lo spaccio. La nostra azione non si ferma qui: gli uffici comunali stanno inoltre proseguendo speditamente per far acquisire al patrimonio comunale i piazzali dei condomini Erp di tutta la città, in modo da poter intervenire come Comune con lavori di asfaltature, fognature e manutenzioni che necessitano da anni, fornendo così una risposta concreta agli abitanti che lamentano da decenni situazioni di abbandono e di degrado".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus in Toscana: quasi 1900 nuovi casi e 44 decessi

  • Toscana zona rossa, la denuncia di Confesercenti: "Concorrenza sleale della grande distribuzione"

  • Coronavirus, il governatore Giani: "Nei prossimi giorni chiederemo di tornare in zona arancione"

  • Coronavirus in Toscana: 2.200 casi, 48 decessi

  • Lutto nel commercio pisano: addio a Roberto Salvini, titolare del bar alle Piagge

  • Coronavirus in Toscana, oltre 1900 i nuovi contagi: calano i ricoveri

Torna su
PisaToday è in caricamento