Domenica, 13 Giugno 2021
Cronaca San Giusto / Via Giuseppe Montanelli, 44

Lotta al gioco d'azzardo, partono le iniziative: arriva lo Slot Mob

Prosegue il contrasto alla ludopatia attraverso attività di sensibilizzazione e raccolta firme per la legge nazionale di iniziativa popolare promossa da Lega Autonomie e Terre di Mezzo

Presentata oggi a Palazzo Gambacorti l'iniziativa che il prossimo sabato 15 febbraio vedrà alla caffetteria Elisir di via Montanelli 44 tenersi una colazione di massa, un modo creativo per affermare il principio che il gioco unisce, non divide come fanno le slot machine. La manifestazione si incardina in un movimento nazionale che ha già realizzato manifestazioni di questo tipo in molte città italiane. E' promossa dai ragazzi di Giovani per un Mondo Unito di Pisa, in collaborazione con altre associazioni del territorio come Ora Legale, Acli, Libera, Salus, VerdeSport, Associazione Culturale Sarda 'Grazia Deledda', Soci Coop e Unità Migranti. Oltre alla colazione offerta saranno illustrati i pericoli della ludopatia dai ricercatori di neuroscienze dell'Università di Pisa, con attività di sensibilizzazione e giochi di gruppo. Appuntamento alle ore 11, atteso anche il sindaco Filippeschi.

L'Amministrazione comunale, patrocinante l'iniziativa, ha già previsto un piano di azione per controllare quanto più possibile l'evoluzione del fenomeno. La legge regionale Toscana 57/2013 dello scorso ottobre assegna ai Comuni nuovi compiti e limitazioni in fatto di macchinette da gioco: “Sono previsti ad esempio un osservatorio multidisciplinare e degli incentivi per i gestori che toglieranno le slot - spiega l'assessore Marilù Chiofalo - così come aggravi fiscali per chi le mantiene. Dobbiamo combattere i disturbi patologici, colpiscono spesso i soggetti più deboli e diventano un peso per intere famiglie”.

“Dal canto nostro - conclude la Chiofalo - noi continueremo con la sensibilizzazione e la raccolta firme, realizzando e coordinando le future azioni con asl e società civile”. Le firme, utili a promuovere una legge nazionale di riordino della materia gioco d'azzardo, puntano ad attribuire maggiori poteri ai Comuni per prevenire le conseguenze nocive del gioco. Il 10 marzo saranno inviate alla sede nazionale di Lega Autonomie ed il 30 marzo saranno consegnate da Filippeschi alla Presidente della Camera Laura Boldrini.

Fra le limitazioni per le nuove autorizzazioni all'installazione delle macchinette è previsto il divieto di esercizio di tale attività nelle vicinanze di luoghi sensibili, come scuole, case di riposo e chiese. Dario Franceschini, dirigente del settore urbanistica: “Previsto un raggio di 500 metri, forniremo alla Questura (attualmente l'unico ente che può concedere le autorizzazioni all'attività, ndr) la cartografia degli obiettivi sensibili ed inseriremo la norma nel Regolamento Urbanistico”.

La campagna 'Mettiamoci in gioco' a cui partecipa Lega Autonomie, presieduta da Marco Filippeschi, farà quindi tappa al locale in via Montanelli della titolare Elisa Renda, che racconta: “Non ho mai avuto le slot in 5 anni di attività. Quando mi sono recentemente trasferita nel nuovo bar mi hanno offerto di metterle, parlando di 13mila euro all'anno di introito. Ho visto come le persone ci perdono la vita, ho rifiutato. Preferisco tenermi i miei clienti”.
 

DOVE E QUANDO FIRMARE

14 febbraio dalle ore 16 in occasione di One Billion Rising 2014 in Piazza Garibaldi
15 febbraio dalle ore 11 in via Montanelli in occasione di Slot Mob
15 febbraio ore 17-19 in Piazza XX Settembre
22 febbraio ore 17-19 in Piazza XX Settembre
fino a qualche giorno prima del 10 marzo presso l'Ufficio Elettorale

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Lotta al gioco d'azzardo, partono le iniziative: arriva lo Slot Mob

PisaToday è in caricamento