Venerdì, 18 Giugno 2021
Cronaca

Giornata dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza: tante iniziative nelle ludoteche cittadine

La giornata si celebra il prossimo 20 novembre. L'assessore Chiofalo ha partecipato ad un convegno a Montecitorio in qualità di componente dell'Osservatorio Nazionale per l'infanzia e l'adolescenza

Pisa porta il suo contributo al convegno 'Progettare politiche per l’infanzia e l’adolescenza: un Paese a misura di bambino' dedicato alle celebrazioni della Giornata dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza e organizzato a Montecitorio dalla Commissione parlamentare per l’infanzia e l’adolescenza, con il Dipartimento per le Politiche della Famiglia della Presidenza del Consiglio dei Ministri, il Ministero del lavoro e delle politiche sociali e l’Autorità garante per l’infanzia e l’adolescenza, e lo fa con un intervento dell’assessore Marilù Chiofalo invitata in qualità di componente dell'Osservatorio Nazionale per l'infanzia e l'adolescenza in rappresentanza dell’Associazione nazionale comuni d'Italia (ANCI), insieme alle colleghe di Napoli assessore Anna Maria Palmieri e di Trieste Brandi.

Una mattinata densa ed interessante con la partecipazione attiva di studenti che, nell’ambito di un progetto UNICEF, sono intervenuti presentando un video e illustrando con la loro voce autentica gli ostacoli concreti che oggi limitano l’attuazione della convenzione ONU. Una riflessione ampia sulla situazione Italiana che, a detta dei relatori ha comunque avuto nel 2017 un anno positivo, per esempio con la legge 0/6, i decreti attuativi della buona scuola, le scuole sicure, la legge per il contrasto al cyberbullismo, la legge per la protezione dei minori stranieri non accompagnati, il piano di contrasto alla povertà e il fondo povertà educativa, il reddito di inclusione e le importanti risorse a finanziamento di queste norme.

L’assessore Chiofalo, nel suo intervento ha ribadito l’importanza della ripresa a pieno ritmo delle attività dell’Osservatorio che opera in maniera trasversale coinvolgendo tutti i Ministeri, Regioni, Comuni, Associazioni, insieme ad esperti del settore.
Un metodo di lavoro costruttivo che ha portato alla redazione del Piano nazionale d’azione per le bambine, i bambini e le ragazze e i ragazzi (presentato in anteprima a Pisa nel gennaio scorso ed ora in fase di monitoraggio) ed oggi strumento che serve a rendere concreti i principi e i diritti scritti nella convenzione ONU sui diritti del fanciullo, firmata a New York il 20 novembre 1989 (il 20 novembre è infatti la data in cui si celebra a livello internazionale l’evento). Il piano si struttura su 4 assi portanti: lotta contro la povertà, servizi educativi e scuola di qualità, integrazione a scuola e nella società, sostegno alla genitorialità.

“Con il mio intervento - dice l’assessore Marilù Chiofalo - ho portato l’esperienza di ANCI all’interno dell’Osservatorio caratterizzata da una particolare attenzione a 3 C: centralità educativa, continuità educativa e cura. Abbiamo in particolare sottolineato come le politiche debbano essere pervasive e diffuse, niente affatto un settore di intervento, e come lo sguardo di bambini e bambine, ragazzi e ragazze debba essere al centro dell'azione di tutti i settori in ogni ambito territoriale di governo, Ministeri nel Governo nazionale e Assessorati regionali e comunali nei Governi locali, con precisi strumenti di raccordo tra livelli di governo diversi. Investire così nelle politiche educative, attingendo a tutto il bilancio e non solo da quello dell'istruzione, significa moltiplicare le risorse di talenti e capacità di innovazione che rendono felici le persone e che servono a risolvere i problemi del Paese, e abbattere le spese sociali di assistenza liberando altre risorse ancora. Questi principi hanno ispirato il IV Piano Nazionale di Azioni per infanzia e adolescenza. Dalla riflessione di oggi - conclude Chiofalo - emerge chiaro come il nostro Paese abbia fatto, negli ultimi due anni, importanti passi in avanti nella cultura dell’educazione e nel livello di risorse ad essa dedicate. Resta ancora molto da fare, a partire dalle leggi in agenda ma non ancora in porto come lo ius soli e quella per gli orfani di femminicidio, ma la strada imboccata è quella giusta per una attuazione sistematica e pervasiva”.

Appuntamenti in ludoteca

Per celebrare la Giornata internazionale per i diritti dell’infanzia e dell’adolescenza, che ricordiamo si celebra il 20 novembre, le ludoteche cittadine hanno preparato alcuni progetti dedicati:

- Zona Pisa Centro ASD Giochiamo Ludoteca - Fumettoteca 'Al bambino fai sapere quanti diritti ha in suo potere'
Lunedì 20 novembre dalle ore 16.30 alle ore 19.00 laboratori artistici a tema e tanti giochi!
Merenda tutti insieme
Mostra espositiva sui lavori dei bambini/e 'Diritti e Fantasia'

- Zona Pisa Ovest – Cep Gioco città
Lunedì 20 novembre dalle ore 16.30 alle ore 19.30 attività di sensibilizzazione e di conoscenza delle diverse danze per favorire l’integrazione e la multiculturalità.

- Zona Pisa Litorale Consorzio Infanzia Pisa
Tutto il mese di novembre la ludoteca dalle ore 16.00 alle ore 18.30 dedica particolare attenzione a due diritti che coinvolgono i/le  bambini/e nel quotidiano: il diritto di espressione e il diritto al rispetto della natura.
Il diritto di espressione è sinonimo di libertà e vengono svolte attività di lettura e drammatizzazione, promuovendo l’ascolto e la libera espressione Il diritto al rispetto della natura è vivere l’ambiente proponendo laboratori con elementi naturali e facendo uscite sul territorio per  riconoscere e conoscere gli odori, lo spazio e l’ambiente.

- Zona Pisa Sud Ovest ASD Sport Pisa IES
Lunedì 20 novembre presso il Circolo Balalaika dalle ore 16.30 alle 18.30 festa con giochi e merenda. Dopo una breve descrizione del significato della giornata, è previsto un laboratorio creativo ed artistico con la costruzione delle sagome di un bambino ed una bambina che si tengono per mano, sulle quali i/ le bambini/e potranno disegnare o scrivere il diritto per loro più importante.

- Zona Pisa Est ASD Pallavolo Ospedalieri
La ludoteca il 20 novembre costruirà insieme ai bambini e le bambine un grosso memory. Verranno proposti giochi e verrà offerta una merenda a tutti i partecipanti.

- Zona Pisa Sud Est ASD Bambini e Bambine in Movimento
La ludoteca festeggerà questa giornata al Circolo Balalaika insieme all’Associazione Ies dalle ore 16.00 alle ore 18.30. Sono stati organizzati dei laboratori di musicoterapia, artistici e di riflessione sui diritti dell’infanzia. A chiusura un laboratorio di educazione alle percussioni. 

- Ludoteca San Zeno Via San Zeno
Lunedì 20 novembre dalle ore 16.00 alle ore 19.00 laboratorio in cui si coloreranno dei disegni e cartelloni riguardo alcuni diritti dei bambini/e in una veste particolare rappresentati da gatti. I cartelloni colorati serviranno per fare il gioco della 'battaglia navale dei diritti'.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giornata dei diritti dell’infanzia e dell’adolescenza: tante iniziative nelle ludoteche cittadine

PisaToday è in caricamento