Sabato, 25 Settembre 2021
Cronaca Centro Storico / Ponte di Mezzo

Giornata mondiale dei diritti LGBT: a Pisa sventola la bandiera rainbow

Nella giornata mondiale dei diritti LGBT (lesbiche, gay, bisessuali e transgender), a Pisa verrà presentato il documento Toscana Pride mentre nel Ponte di Mezzo è stata issata la bandiera rainbow come simbolo di libertà

In occasione della Giornata Mondiale dell’orgoglio LGBT e all’interno della Campagna “Omofobia Vituperio delle genti”, il Comune di primo corteo 1979-3Pisa fa sventolare anche quest’anno sul Ponte di Mezzo la bandiera rainbow.  Stamattina, nella sala regia di Palazzo Gambacorti, le associazioni LGBT hanno presentato il documento Toscana Pride, a cui il Comune di Pisa aderisce per le azioni che competono agli enti locali.

La città ha sempre avuto un ruolo fondamentale nell'ambito dei diritti LGBT: infatti è importante sapere che il primo corteo in Italia contro le violenze subite da persone omosessuali fu organizzato proprio a Pisa nel 1979 dal Collettivo Orfeo. Nel periodo c'erano stati numerosi episodi di violenza razzista e  proprio nell'estate di quello stesso anno due ragazzi gay erano stati uccisi a Livorno.

Al corteo pisano parteciparono circa 500 gay e lesbiche, tanto che fino al 1994 rimase la manifestazione con maggiore affluenza. Pisa è sempre stata una città che ha sostenuto il movimento omosessuale, schierandosi apertamente a favore dei diritti e del rispetto, elemento fondamentale per la convivenza civile e sociale.  Nel 1997, il Consiglio Comunale,  istituì il Registro delle Unioni Civili. Attualmente i Comuni che adottano questo Registro sono circa 60.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giornata mondiale dei diritti LGBT: a Pisa sventola la bandiera rainbow

PisaToday è in caricamento