Venerdì, 24 Settembre 2021
Cronaca Pontedera

Giornata Mondiale del Rene: sette trapianti effettuati nell'ultimo anno

La giornata è in programma giovedì prossimo: aderiscono gli ospedali di Volterra e Pontedera. Anche a Volterra è possibile effettuare le sedute di dialisi, così molti turisti avranno la possibilità di non rinunciare alle vacanze

La Dialisi dell’ospedale di Pontedera e Volterra, del dr. Giovanni Grazi, partecipa alla 'Giornata Mondiale del Rene' che si celebra il 13 marzo 2014. “Ricordiamo a tutti gli utenti dializzati sia italiani, sia stranieri - commenta il dottor Grazi - che anche per quest’anno è possibile visitare le meraviglie della Toscana, infatti anche a Volterra, cuore della Regione, città d’arte e di storia, è possibile effettuare le sedute di dialisi e, quindi, non privarsi delle vacanze. Lo scorso anno sono stati accolti 15 pazienti per un totale di 157 trattamenti, ma le capacità ricettive sono sicuramente maggiori. E’ noto che la sedentarietà - continua il responsabile della dialisi - è uno dei principali determinanti dell’aumentato rischio cardio-vascolare nella popolazione generale e che l’attività fisica si associa ad una riduzione dei fattori di rischio. La sedentarietà è un fattore di rischio particolarmente rilevante nel paziente con malattia renale cronica e nel dializzato. Proprio per sensibilizzare e incentivare l’attività motoria è stata vissuta, il settembre scorso, una giornata in cui medici, infermieri e pazienti si sono ritrovati a Ponsacco per giocare 'singolari' incontri di tennis. Una festa di pazienti, dializzati, trapiantati e famiglie a cui ha partecipato anche il direttore generale, Rocco Donato Damone. Nell’ultimo anno - prosegue Grazi - l’unità operativa Dialisi ha condiviso la gioia di sette trapianti renali (6 da donatore cadavere e 1 da vivente): di questi, cinque pazienti provenivano dalla dialisi peritoneale, modalità di trattamento che ha avuto sviluppo e slancio grazie al gruppo medico infermieristico coordinato dal dr Battista Catania”. 

Il team nefrologico dell’ASL 5 partecipa come una piccola grande famiglia, in cui un sorriso e una mano tesa non mancheranno mai. Crede infatti, è questa la sua missione, che occuparsi di salute serva a diventare migliore, uscire da se stessi per guardare agli altri e al mondo.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giornata Mondiale del Rene: sette trapianti effettuati nell'ultimo anno

PisaToday è in caricamento