Torna la Giornata della Protezione Civile con la 14esima edizione

Dati sull'ultimo anno ed informazioni utili ai cittadini, insieme a dimostrazioni e l'esposizione di mezzi ed attrezzature. L'appuntamento è fissato per sabato 22 settembre in piazza Vittorio Emanuele

Sabato 22 settembre in Piazza Vittorio Emanuele II si terrà la XIV° edizione della Giornata della Protezione Civile: un appuntamento ormai ricorrente per la città, un momento per fare il bilancio delle attività svolte incontrando autorità, cittadini ed operatori, volontari e non, quotidianamente impegnati nel settore della Protezione Civile. Per tutto il giorno nella piazza troverà spazio l’esposizione dei mezzi e delle attrezzature utilizzate dalla Protezione Civile di Pisa durante le emergenze e si svolgeranno attività dimostrative.

Il sindaco di Pisa, Michele Conti: "Il lavoro encomiabile della Protezione Civile è sotto gli occhi di tutti e non ha bisogno di ringraziamenti, mi limito a mettere in luce la capacità di essere in prima linea per garantire incolumità e sicurezza alla popolazione, non solo nel corso di possibili emergenze ma anche quando il lavoro svolto non è troppo visibile, come ad esempio durante i grandi eventi e le manifestazioni cittadine che registrano la partecipazione di migliaia di persone. Il compito del Comune di Pisa e l’impegno che assumo per la nuova amministrazione è quello di consolidare, supportare, e valorizzare quello che è già un sistema efficiente e capace di operare in emergenza con tempi certi ed adeguata preparazione, affiancandolo a una sensibilità sull’argomento che guiderà la nostra azione amministrativa anche quando si tratterà di investire risorse o dare indirizzi di pianificazione territoriale. Si può fare prevenzione solo se non si parla soltanto agli addetti ai lavori: giornate come queste sono importanti per coinvolgere la città, perché il nostro Sistema di Protezione Civile non può fare a meno del contributo di ogni singolo cittadino. Sono convinto che tutti insieme ci potremo porre degli obiettivi ambiziosi per rendere sempre più sicura la nostra comunità".

Raffaele Latrofa, assessore ai Lavori Pubblici del Comune di Pisa con delega alla Protezione Civile: "La giornata della Protezione Civile, giunta alla quattordicesima edizione, costituisce un appuntamento importante con la città, che si concretizza con l’attiva e ampia partecipazione della popolazione. Nello spirito di collaborazione che caratterizza la Protezione Civile, ogni anno riuniamo le Forze dell’Ordine e della Sicurezza Pubblica, il Corpo dei Vigili del Fuoco, gli Enti e le Associazioni, per fare il punto sulla gestione delle emergenze oltre a divulgare alla cittadinanza le informazioni utili per un’adeguata prevenzione e sensibilizzazione. Siamo contenti dei traguardi raggiunti, ma possiamo e dobbiamo fare molto altro, soprattutto sulla prevenzione; proprio su questo aspetto mi sento di poter garantire il massimo impegno dell’Amministrazione Comunale".

Le Giornate di Protezione Civile si chiudono ogni anno con la cerimonia di consegna dei Premi di Protezione Civile. Dal 2006 vengono assegnati tutti gli anni i Premi Annuali della Protezione Civile, nati con lo scopo di promuovere, sviluppare e coltivare la crescita dell’impegno nell’ambito della Protezione Civile. 

Il programma della giornata

Alle 10 Santa Messa nella chiesa di San Domenica per San Pio, patrono della Protezione Civile. Alle 11 gli interventi delle autorità: l’assessore ai Lavori Pubblici, con delega alla Protezione Civile, Raffaele Latrofa; il prefetto Angela Pagliuca, il Dirigente della Protezione Civile Regionale Toscana Riccardo Gaddi e infine il sindaco Michele Conti, che leggerà la relazione annuale. Alle 11.45 interverrà Agostino Miozzo, Direttore Generale del Dipartimento della Protezione Civile della Presidenza del Consiglio dei Ministri. Alle 12 in conclusione si terrà la consegna dei tre premi di Protezione Civile.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Giani annuncia: "Dal 4 dicembre Toscana zona arancione"

  • Coronavirus, il governatore Giani: "Nei prossimi giorni chiederemo di tornare in zona arancione"

  • Commercio in lutto: se ne va Gisberto Moisè, storico pizzaiolo pisano

  • Lutto nel commercio pisano: addio a Roberto Salvini, titolare del bar alle Piagge

  • Più spostamenti in un comune diverso: ordinanza regionale in vista della zona arancione

  • Sciopero in sanità, scuola e trasporti il 25 novembre: orari e modalità

Torna su
PisaToday è in caricamento