Martedì, 21 Settembre 2021
Cronaca

Giornata della Solidarietà: tremila studenti nel ricordo di Nicola Ciardelli

L'evento è organizzato dall'Associazione Nicola Ciardelli Onlus e ha come obiettivo quello di sensibilizzare i giovani sull'importanza dell'impegno di ognuno verso la costruzione di un futuro più pacifico e più solidale

Il prossimo 27 aprile 2017 ricorreranno 11 anni dal terribile attentato in cui persero la vita il maggiore pisano Nicola Ciardelli, i tre Carabinieri Franco Lattanzio, Enrico Frassinito e Carlo di Trizio, insieme al giovane militare rumeno Hanku Bogdan.

Esattamente 10 anni fa, presso la Sala delle Baleari del Comune di Pisa, alla presenza del neo sindaco, Marco Filippeschi, si costituiva l’Associazione Nicola Ciardelli Onlus, fortemente voluta dalla famiglia e dagli amici più cari di Nicola, che si sono impegnati per continuare, attraverso alcuni progetti di solidarietà, l’impegno profuso da Nicola a favore delle popolazioni dilaniate dai conflitti, incontrate in occasione delle numerose missioni alle quali aveva partecipato.
Un impegno che ha trovato il suo coronamento nei tanti progetti di solidarietà che l’Associazione sta portando avanti, in particolare in Kosovo, dove Nicola ha partecipato, nel 2001, ad una importante missione.

E proprio il prossimo 27 aprile si svolgerà, a Pisa, la Giornata della Solidarietà, organizzata dall'Associazione Nicola Ciardelli Onlus, con la collaborazione del Comune di Pisa, che ogni anno coinvolge le scuole e l'intera città con l’obiettivo di sensibilizzare i giovani studenti sull’importanza dell’impegno di ognuno, verso la costruzione di un futuro più pacifico e più solidale.

L'Associazione propone infatti anche quest'anno una Giornata che ha come scenario l’intera città e che coinvolge luoghi significativi e diversi tra loro, attraverso percorsi legati ai principi ed ai valori contenuti nella Costituzione Italiana. Tema della Giornata è quest'anno 'Insieme, per il rispetto della dignità di ogni essere umano'.
Di fronte agli orrori delle guerre e del terrorismo, che lo scenario internazionale purtroppo ci offre quotidianamente, Pisa vuole farsi portatrice di un messaggio di pace e di solidarietà, promosso nel nome di chi ha toccato con mano la devastazione delle guerre e le sofferenze di coloro che sono costretti a subirle: primi tra tutti i bambini.

Gli alunni e le alunne delle scuole materne, elementari e medie di primo e di secondo grado hanno scelto tra i tanti itinerari proposti, rendendo quindi la città una sorta di Costituzione vivente.

Sono stati infatti organizzati ben 47 percorsi, che si articoleranno nella visita a luoghi significativi della nostra città rispetto al tema prescelto.

I temi trattati sono i seguenti:

1) Salute e Dignità Umana;
2) Sport e Dignità Umana;
3) Tutela dell’Ambiente e Dignità Umana;
4) Tecnologia, Scienza, Etica e Dignità Umana;
5) Religione e Dignità Umana;
6) Uguaglianza, Legalità e Dignità Umana;
7) Solidarietà Sociale e Dignità Umana;
8) Cultura, Bellezza e Dignità Umana;
9) Studio, Pari opportunità e Dignità Umana;
10) Cooperazione Internazionale e Dignità Umana.

Per i bambini e le bambine delle scuole materne sono previsti laboratori a tema presso il Giardino Scotto.

“Una Giornata che vede protagonista l’intera città, che si stringe intorno alle giovani e ai giovani studenti, aprendo all’accoglienza i luoghi di studio e di ricerca, di cura e di accoglienza, laici e religiosi, fornendo la più naturale ed entusiasmante dimostrazione che ogni attività umana, sia essa in comunità o individuale, può e deve essere improntata al principio della solidarietà. Un esempio importante di come ciascuno possa e debba offrire il proprio contributo, attraverso la propria sensibilità e la propria personale e diversa esperienza, in sinergia con l’altro, per il raggiungimento di un obiettivo comune, rappresentato dalla costruzione di un futuro più solidale e migliore per ogni essere umano” afferma la presidente dell'Associazione, Federica Ciardelli, che, nel ringraziare l'intera città per aver colto il valore autentico di questo messaggio, annuncia con grande gioia la partecipazione di oltre 170 classi con un totale di 3000 studenti e studentesse.
In crescita anche la partecipazione delle numerose realtà cittadine, aperte all’accoglienza dei tanti e delle tante giovani.

A partire quindi dalle ore 8,00 si svilupperanno i 47 percorsi cittadini.

Alle ore 12,00 cerimonia di chiusura della mattinata presso Piazza XX Settembre, per assistere, alla presenza delle autorità cittadine e dei rappresentanti dell'Associazione Nicola Ciardelli Onlus, all'aviolancio in Ponte di Mezzo, a cura del Centro di Addestramento di Paracadutismo.

Il Comune di Pisa, che collabora a fianco dell'Associazione nell'organizzazione di questa Giornata, ha espresso tutta la propria vicinanza ad una iniziativa che ha saputo aprirsi pienamente alla città, unendo le forze di tanti nel confronto e nel dialogo, per la crescita della comunità.

“Sono contento per questa giornata - afferma il sindaco Marco Filippeschi - che cresce di anno in anno in iniziative e partecipazione. Una giornata che ha un significato ormai consolidato nei rapporti con la città: celebrare la memoria di un nostro concittadino nel nome della Costituzione e affrontare a viso aperto il tema che la memoria di Nicola ci impone, la cittadinanza di coloro che vestono una divisa. Un tema importante in un momento storico in cui c’è bisogno di consolidare le relazioni tra mondi che prima non dialogavano e non si vedevano. Ciò si fa, ogni anno, in nome dei principi della Costituzione e questa è una bellissima e feconda azione educativa rivolta ai giovani”.
“I numeri dell'adesione delle classi e dei soggetti che la accolgono nei percorsi in  questa edizione 2017 sono impressionanti e parlano di Pisa come una città di cui essere orgogliosi - sottolinea l’assessore Marilù Chiofalo - perché sa accogliere con solidarietà il dolore di una perdita, quella di Nicola, e trasformarlo in cinquemila sorrisi, trasformare i conflitti in motore potentissimo di crescita e coesione per la comunità. Testimoniano anche la fatica che l'Associazione Ciardelli compie ogni anno per donare alla città la Giornata,  e a Federica e tutte le persone che la animano e la sostengono va la nostra gratitudine”.

Alle ore 18,00 la Giornata della Solidarietà si concluderà con la proiezione, presso il Cinema Arsenale, del film 'L’Aquilone di Claudio', prodotto da Kite Production e RaiCinema, Regia di Antonio Centomani, tratto da una storia vera sul tema dell’Atassia. Alla proiezione saranno presenti Antonio Centomani, Federico Russo, Renato Raimo e il presidente della A.I.S.A. Onlus, Carlo Rossetti. Ingresso gratuito per le scuole e per tutti i giovani.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giornata della Solidarietà: tremila studenti nel ricordo di Nicola Ciardelli

PisaToday è in caricamento