menu camera rotate-device rotate-mobile facebook telegram twitter whatsapp apple googleplay

Giorno del Ricordo 2021, il Comune presenta il programma delle iniziative

Mercoledì 10 febbraio si celebrano le vittime delle Foibe e gli esuli dell'Istria Dalmazia. Il Comune di Pisa partecipa al ricordo con una serie di iniziative, fra le quali spicca l'intitolazione di una rotatoria a Norma Cossetto

E' stato presentato questa mattina, venerdì 5 febbraio, il programma delle iniziative organizzate dal Comune di Pisa (in collaborazione con Prefettura di Pisa, Provincia di Pisa e comitato provinciale Associazione Nazionale Venezia Giulia e Dalmazia) per il prossimo 10 febbraio in occasione del Giorno del Ricordo 2021. Un appuntamento istituito con la legge 30 marzo 2004 dal parlamento italiano per conservare e rinnovare la memoria della tragedia degli italiani e di tutte le vittime delle foibe, dell'esodo dalle loro terre degli istriani, fiumani e dalmati nel secondo dopoguerra e della più complessa vicenda del confine orientale.

"Sono molte le iniziative che la nostra amministrazione ha voluto organizzare per celebrare questa significativa ricorrenza - ha dichiarato il vicensindaco, Raffaella Bonsangue - furono infatti oltre 250mila gli esuli dell’Istria, della Dalmazia e della città di Fiume che, in conseguenza di un trattato di pace particolarmente gravoso per l'Italia, dovettero abbandonare le loro terre, lasciandosi alle spalle dolore e morte, nella drammatica ed assoluta incertezza del proprio futuro e di quello delle loro famiglie. A muoverli non fu solo il pericolo elle violenze titine ma, soprattutto, la ferma volontà di non rinunciare alla propria identità nazionale: erano e volevano restare Italiani".

Il vicesindaco illustra gli appuntamenti della celebrazione: "Oltre ad uno striscione che verrà esposto dal balcone di Palazzo Gambacorti, il programma prevede un momento di celebrazione per ricordare le vittime di questa tragedia al cimitero suburbano di via Pietrasantina. Si svolgerà poi un consiglio comunale straordinario dedicato al tema. Infine verrà intitolata la rotatoria tra via Maccatella e via di Cisanello a Norma Cossetto: una giovane studentessa che abitava in quel difficile confine orientale che fu catturata, seviziata e torturata per poi essere gettata, probabilmente ancora viva, nel buio profondo di una foiba. Una figura alla quale il presidente della Repubblica Ciampi ha conferito nel 2005 la medaglia d’oro al valore civile".

"L’intitolazione di uno spazio cittadino a Norma Cossetto - ha dichiarato l’assessore Filippo Bedini - è stata deliberata dalla giunta raccogliendo la volontà del Consiglio comunale che, nel febbraio 2018, quando ancora ero all’opposizione, ha approvato una mozione presentata da Fratelli d’Italia che mi vedeva primo firmatario. Una decisione che dimostra l’equilibrio e la maturità dell’attuale maggioranza e la sua capacità di leggere la storia secondo verità e giustizia e non con posizioni pregiudizievoli ed ideologiche".

"Quest’anno - ha dichiarato il presidente del Consiglio comunale Alessandro Gennai - a causa della pandemia, dobbiamo celebrare il Giorno del ricordo con una seduta straordinaria ed aperta del Consiglio comunale soltanto da remoto e visibile comunque a tutta la cittadinanza tramite la diretta streaming dal sito internet del Comune di Pisa. Ci auguriamo che la partecipazione possa essere comunque numerosa".

Alle 16.30 la giornata verrà conclusa dal concerto eseguito dall'Orchestra di archi e coro da camera del Liceo Musicale G. Carducci di Pisa in Logge di Banchi.

Argomenti
Condividi
In Evidenza
Attualità

Svago: 5 film in uscita su Amazon Prime Video a marzo

Attualità

Svago: 5 film in uscita su Netflix a marzo

Ultime di Oggi
Potrebbe interessarti
In primo piano
  • Attualità

    Svago: 5 film in uscita su Netflix a marzo

  • Attualità

    Svago: 5 film in uscita su Amazon Prime Video a marzo

Torna su

Canali

PisaToday è in caricamento