Venerdì, 25 Giugno 2021
Cronaca

Giovani e impresa: riparte la corsa all'Oscar Green di Coldiretti

A Pisa già due affermazioni con Centro Lombricoltura San Giuliano e Speziali Laurentiani di Lorenzana

E' partita la nuova corsa  al premio di Coldiretti Giovani Impresa Oscar Green. Gli esempi da seguire per gli aspiranti imprenditori sono quelli del Centro Lombricoltura di San Giuliano Terme, che l’Oscar Green lo hanno vinto nel 2014 producendo ecoconcime prodotto da lombrichi, e l’azienda Speziali Laurentiani di Lorenzana nel 2018, che produce agricosmetici anti-spreco di altissima qualità.

"Rispetto a cinque anni fa - spiega Marco Napoli, delegato Giovani Impresa Coldiretti Pisa e Livorno - i giovani che hanno scelto di impegnarsi in agricoltura sono aumentati del 14%: è un settore in controtendenza rispetto all’andamento generale. La pandemia ha rafforzato la convinzione che l’agricoltura sia diventata un settore capace di offrire e creare opportunità occupazionali e di crescita professionale, anche grazie alle grandi possibilità di innovazione che il settore offre sul piano produttivo, ambientale e della sicurezza alimentare. I giovani credono in questo settore. Per fortuna, nella nostra provincia, questi esempi non mancano ed anche quest’anno li faremo emergere attraverso questo concorso ormai diventato un trampolino di lancio a livello nazionale per le imprese"

Al premio sarà possibile iscriversi fino al 15 maggio 2021 direttamente sul sito dell'associazione nella sezione Oscar Green in una delle sei categorie di concorso.

La prima, 'Sostenibilità e transizione ecologica', premierà quelle imprese che lavorano e producono in modo ecosostenibile, che tutelano, valorizzano e recuperano, e che, rispondono ai principi di economia circolare e alla chimica verde, riducendo al minimo la produzione di rifiuti, risparmiando energia e materiali attraverso processi che tutelano l’ambiente. La categoria 'Campagna Amica' promuove e valorizza i prodotti Made in Italy attraverso la realizzazione di nuove forme di vendita e di consumo volte a favorire l’incontro tra impresa e cittadini.

'Creatività' è la parola d’ordine di quelle esperienze imprenditoriali orientate alla introduzione di innovazioni produttive e distributive, anche in grado di creare opportunità lavorative, e alle capacità di raccontarle. 'Impresa Digitale' mette sotto i riflettori le aziende che coniugano tradizione e innovazione attraverso l’applicazione di nuove tecnologie e l’introduzione dell’innovazione digitale quale leva strategica per garantire maggiore competitività all’agroalimentare, anche attraverso nuove modalità di comunicazione e vendita quali l’e-commerce o il web marketing. 'Fare Rete' prende in esame i progetti promossi nell’ambito di partenariati variegati, che coniugano agricoltura e tecnologia così come artigianato tradizionale e mondo digitale, arrivando fino agli ambiti del turismo, del design e di ricerca accademica.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giovani e impresa: riparte la corsa all'Oscar Green di Coldiretti

PisaToday è in caricamento