rotate-mobile
Cronaca

Il professor Vozzi dell'Università di Pisa nominato consulente Nato per il settore della Biofabbricazione

Si occuperà anche di tutti gli aspetti della sicurezza nella lavorazione dei biomateriali

Il professore Giovanni Vozzi dell'Università di Pisa è stato nominato consulente Nato per il settore della biofabbricazione. L’'ncarico come componente della FM-ET-206 on Biomanufacturing of National Security Materials, ufficializzato a fine 2022, è entrato ora nel vivo e sarà valido a discrezione della Nato fintanto questa linea di ricerca importante sarà ritenuta importante.

I biomateriali sono composti sviluppati in laboratorio per la realizzazione di tutti quei dispositivi medici che entrano in contatto col corpo umano e servono a sostituire o 'riparare' porzioni di tessuti e organi danneggiati per incidenti, malattie o invecchiamento.

"In questi ultimi anni la Nato si è molto interessata a questo settore - dice Vozzi - da qui la richiesta di diventare il consulente tecnico scientifico di biomanufacturing ovvero di biofabbricazione e di tutti gli aspetti correlati alla sicurezza nella lavorazione di biomateriali".

Giovanni Vozzi, professore ordinario di Bioingegneria Elettronica e Informatica al Dipartimento di Ingegneria dell'Informazione e al Centro di ricerca E. Piaggio dell’Università di Pisa, nel 2022 ha coordinato il congresso mondiale di biofabbricazione. I suoi ambiti di ricerca sono l’ingegneria dei tessuti, la microfabbricazione e nanofabbricazione, la biofabbricazione, lo sviluppo di bioreattori per la coltura dei tessuti, lo sviluppo di modelli tissutali tridimensionali e la modellistica in silico del comportamento cellulare.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il professor Vozzi dell'Università di Pisa nominato consulente Nato per il settore della Biofabbricazione

PisaToday è in caricamento