Lunedì, 21 Giugno 2021
Cronaca Centro Storico / Ponte di Mezzo

Giretto d'Italia 2013: la Pisa ciclabile scende in strada il 9 maggio

Le città si sfidano sull'utilizzo della due ruote: vince il Comune in cui si usa di più la bicicletta. In gara 23 città attente alla mobilità ciclabile. A Pisa 4 i punti di conteggio, punzonature gratuite ai primi ciclisti

In quale città si pedala di più? Lo sapremo il 9 maggio con la terza edizione del Giretto d’Italia, il campionato della ciclabilità urbana organizzato da Legambiente, Città in Bici (Coordinamento Nazionale Uffici Biciclette – A21Italy) e FIAB (Federazione Italiana Amici della Bicicletta). E’ una gara tra le città italiane impegnate per favorire la mobilità ciclabile urbana. Vincono la sfida le città dove la maggior percentuale di persone si sposta in bicicletta. Sono 23 le città in gara scelte dalle associazioni in base alle buone pratiche sulla mobilità sostenibile.

LA GARA. La competizione si svolge contando quante sono le bici che i cittadini usano per i propri spostamenti quotidiani e quanti i mezzi a motore (auto e motorini). I dati vengono rilevati in quattro checkpoint dove i volontari monitoreranno il transito di bici, pedoni, auto e moto. A Pisa i quattro punti di conteggio, attivi dalle 7.30 alle 9.30, sono: sul Ponte di Mezzo, ai bagni di Nerone sotto la riqualificata Porta a Lucca, a Porta a Mare in via Conte Fazio davanti ai Carabinieri, all’inizio di via Matteotti a fianco del Palazzo dei Congressi

TRE GIRONI. Le 23 città in gara sono suddivise in tre gironi a seconda del numero di abitanti. Pisa è inserita nel gruppo dei comuni con meno di 100mila abitanti. Le altre partecipanti: Bologna, Bolzano, Brescia, Carpi, Ferrara, Firenze, Genova, Grosseto, Milano, Modena, Padova, Parma, Pesaro, Pordenone, Ravenna, Reggio Emilia, Saronno, Schio, Torino, Trento, Venezia, Vicenza.Giretto d'Italia 2013-2

PREMI. A determinare quale città vincerà saranno quindi i cittadini e le loro abitudini. Ogni comune può mettere in campo incentivi per vincere la sfida. A Pisa ai primi 200 ciclisti che passeranno l’Ufficio Biciclette della Pisamo offrirà una punzonatura gratuita. La punzonatura è il contrassegno che viene fatto al telaio della propria bici con un marchio e un codice collegato inequivocabilmente al proprietario. Un deterrente per i ladri di biciclette. La premiazione delle città vincitrici si terrà all’interno della 'Borsa del Turismo delle 100 città d’Arte d’Italia', quest'anno a Bologna dal 31 maggio al 3 giugno 2013. I dati raccolti serviranno al Comune per analizzare la situazione della ciclabilità e dei comportamenti dei cittadini.

COME E' ANDATA L'ANNO SCORSO. Nel 2012 Pisa, con il 47% (1288 su 2817) degli spostamenti in bici conteggiati, è arrivata quinta nel girone delle città piccole (con meno di 100mila abitanti). E  ha ottenuto il secondo posto nella classifica speciale stilata in base al numero assoluto (1288) di bici passate. Ad aggiudicarsi la maglia rosa furono Venezia (44,3% di passaggi in bici) per le città grandi, Trento (55,7%) per le città medie e Schio (73,5%) per le città piccole.

Gallery

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giretto d'Italia 2013: la Pisa ciclabile scende in strada il 9 maggio

PisaToday è in caricamento