Venerdì, 25 Giugno 2021
Cronaca

Giretto d'Italia: Pisa sale in bici per battere la concorrenza

Seconda edizione per la manifestazione che vedrà 26 città sfidarsi a colpi di pedali: verrà registrato il numero di persone che utilizzano il velocipede per i loro spostamenti nelle strade cittadine

In quale città si pedala di più? Lo sapremo venerdì 11 maggio grazie alla seconda edizione del Giretto d’Italia, il campionato della ciclabilità urbana. Legambiente, Fiab e Città in Bici hanno scelto 26 città in base alle buone pratiche sulla mobilità sostenibile inserendole così di fatto nella serie A della ciclabilità. Tra esse naturalmente anche Pisa.

La competizione si svolge contando quante sono le persone che usano la bici per i propri spostamenti quotidiani. I dati sono rilevati in due checkpoint dove i volontari di Fiab e Legambiente monitoreranno il transito di bici, pedoni, auto, moto e bus. A Pisa i punti di conteggio, attivi dalle 7 alle 9, sono due: uno sul Ponte di Mezzo e l’altro nella riqualificata piazza Vittorio Emanuele. A determinare quale città vincerà saranno quindi i cittadini e le loro abitudini.
Ogni comune può mettere in campo incentivi per vincere la sfida. A Pisa i primi 150 passaggi ai due checkpoint saranno premiati con un buono per la punzonatura. La punzonatura è  il contrassegno che viene fatto al telaio della propria bici con un marchio e un codice collegato inequivocabilmente al proprietario. Un deterrente per i ladri di biciclette.

Le 26 città sono suddivise in tre gironi a seconda del numero di abitanti. Pisa è inserita nel gruppo dei comuni con meno di 100mila abitanti insieme a Pordenone, Pesaro, Udine, Schio, Lodi, Carpi, Grosseto e Saronno. Nel 2011 ad aggiudicarsi la maglio rosa fu Udine, mentre Pisa si classificò al settimo posto.
La premiazione delle città vincitrici si terrà a Ferrara venerdì 25 maggio 2012, all’interno della “Borsa del Turismo delle 100 città d’Arte d’Italia”. Ai sindaci della 3 città regine andrà in premio una bicicletta in alluminio riciclato messa a disposizione da Sorgenia.

I dati raccolti serviranno tra l'altro al Comune per analizzare la situazione della ciclabilità e dei comportamenti dei cittadini. Nel 2011 Pisa ottenne un indice del 18%, cioè su 100 spostamenti 18 avvengono con la bici. I dati dell’anno scorso: i pedoni (3276) battevano le auto (3109) e le bici (1807) superavano le moto (1227), 123 i bus.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giretto d'Italia: Pisa sale in bici per battere la concorrenza

PisaToday è in caricamento