Giovedì, 23 Settembre 2021
Cronaca Marina di Pisa

Disabilità: al Porto di Marina Salvatore Cimmino con il suo 'Giro d'Italia a nuoto'

Cimmino con il suo tour lancia il messaggio dell'importanza dell'abbattimento delle barriere architettoniche, per rendere il nostro Paese sempre più inclusivo

Accoglienza più che calorosa quella riservata dall’amministrazione comunale di Pisa sabato 5 giugno all’arrivo al Porto di Marina di Pisa, del grande atleta nuotatore, Salvatore Cimmino, che da adolescente subì l’amputazione di una gamba, e che ha dato il via all’evento 'Giro d’Italia a nuoto 2021, per una Italia sempre più inclusiva'. L’evento ha lo scopo di sensibilizzare le istituzioni pubbliche sul tema delle barriere architettoniche e culturali ed insieme a Handy Superabile e Artiglio Nuoto, promuovere anche in Toscana la cultura dell’inclusione sociale e del diritto a viaggiare per tutti.
Partendo da Viareggio, dopo aver nuotato, senza protesi, per 24 km, è stato accolto, nel porto di Marina di Pisa, allestito a festa, con tamburini e figuranti del Gioco del Ponte, dagli assessori al Turismo, Paolo Pesciatini, al Sociale, Gianna Gambaccini, e alla Disabilità, Sandra Munno e dai presidenti delle associazioni Handy Superabile e Artiglio Nuoto che hanno sostenuto Salvatore in questa difficile impresa.

Salvatore Cimmino ha dichiarato che “la disabilità non è a carico della persona e della sua famiglia ma è un fatto di cui la società tutta se ne deve fare carico organizzandosi e rendendo veramente liberi i propri territori e permettere a tutti di esercitare i propri diritti in libertà. La città di Pisa, in questo senso, dà un grosso contributo al mondo della disabilità, con la Scuola Superiore S. Anna, che con il suo impegno sta sviluppando degli ausili e dispositivi che non hanno niente da invidiare ai nostri arti”.
“Siamo felici di aver ospitato questo evento - ha dichiarato l’assessore Sandra Munno - e ringraziamo Salvatore Cimmino per averci trasmesso la sua forza d’animo e la sua voglia di costruire un futuro migliore, un esempio meraviglioso di quello che significa aver la forza di superare tutte le difficoltà”.

Il presidente di Handy Superabile, Stefano Paolicchi “ha ringraziato Salvatore per aver messo in gioco la sua forza e la sua energia per sensibilizzare le istituzioni pubbliche sul tema delle barriere architettoniche, molto caro all’associazione, un bell’esempio di tenacia e volontà per chi soffre delle proprie condizioni di disabilità, dimostrando che lo sport può fare la differenza e trasformare l’Handicap in opportunità".
Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Disabilità: al Porto di Marina Salvatore Cimmino con il suo 'Giro d'Italia a nuoto'

PisaToday è in caricamento