rotate-mobile
Domenica, 28 Novembre 2021
Cronaca

Polemica Sant'Anna-Normale, i Goliardi pisani: "Omofobia e discriminazione lontane dalle nostre tradizioni"

Il SaVOT sottolinea la propria posizione riguardo alle accuse scambiate tra gli studenti delle due scuole di eccellenza

Il SaVOT, ovvero la goliardia universitaria pisana, intende esprimere la propria decisa distanza dagli eventi accaduti nei giorni scorsi tra gli allievi della Normale e del Sant’Anna durante la rituale sfida tra i collegi finita in scambi camerateschi di epiteti omofobi e discriminanti. "Le suddette scuole di eccellenza si scontrano da qualche decennio, la goliardia pisana esiste da ben prima e certamente non ha mai avuto comportamenti del genere. Goliardia è cultura e intelligenza, rispetto dell’altro e amore per la sapienza. La goliardia è inoltre inclusiva e mai discriminante" afferma Ettore Radoccia, portavoce dell'associazione studentesca.

"Ogni 5 novembre andiamo a 'liberare' gli studenti delle scuole superiori non per far loro saltare lezione, ma per amore delle tradizioni e della libertà. Pisa è la città che ancora conserva in modo massivo tale rito, che rappresenta un saluto di commiato delle matricole agli ex colleghi, ovvero il passaggio all’Università e quindi all’età adulta" continua Radoccia. "La goliardia universitaria pisana è tutt’altro che oppressione, è anzi inclusione di generi, generazioni, abilità e provenienze differenti. Accogliamo gli studenti, pisani o fuori sede, facendoli sentire parte integrante della città e della comunità universitaria nazionale. Quando cantiamo il 'Gaudeamus' in latino ricordiamo gli studenti che per secoli hanno animato le aule elevando i loro spiriti; quando cantiamo il 'Di Canti' onoriamo gli studenti del battaglione universitario caduti nella prima guerra di Indipendenza per l’Italia e la libertà dall’oppressore austriaco. Per tutto questo la goliardia, quella vera e non posticcia, è amore per la libertà e non certo nonnismo. Invitiamo i rappresentanti degli studenti di Normale e Sant’Anna ad un confronto cittadino su questi temi, invieremo loro nei prossimi giorni l’invito".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Polemica Sant'Anna-Normale, i Goliardi pisani: "Omofobia e discriminazione lontane dalle nostre tradizioni"

PisaToday è in caricamento