rotate-mobile
Martedì, 25 Gennaio 2022
Cronaca

Green pass, bilancio della Prefettura: "Soltanto 26 persone sanzionate su 4018 controlli"

Numeri positivi nelle operazioni sul territorio svolte dalle forze dell'ordine dal 6 al 9 dicembre

Controlli capillari, costanti e coordinati tra tutte le forze dell'ordine schierate sul territorio della provincia di Pisa. E' il piano per la sicurezza stilato e messo in atto dalla Prefettura in accordo con la Questura, i comandi provinciali di Carabinieri e Guardia di Finanza e tutti i Comuni (con i rispettivi organici della Polizia Municipale), per rispondere alle novità normative indicate dal governo in merito al contrasto dell'epidemia di Coronavirus. Il prefetto Maria Luisa D'Alessandro, a quattro giorni dall'entrata in vigore delle nuove disposizioni riguardanti Green pass e Super green pass, commenta il bilancio delle operazioni svolte da lunedì 6 a giovedì 9 dicembre, sottolineando in primis "il diffuso e radicato senso di responsabilità della popolazione. La provincia di Pisa può vantare oltre l'80% dei residenti vaccinati, un aspetto che sicuramente agevola il lavoro degli agenti schierati sul campo".

Anche la risposta al momento del controllo, prosegue D'Alessandro, "generalmente è molto positiva e collaborativa. Segnale che il messaggio della necessità della vaccinazione e del Green pass è passato nel modo corretto. Principalmente le operazioni si concentrano nei luoghi della movida dei maggiori centri urbani, sui trasporti pubblici urbani ed extraurbani, sui convogli ferroviari, nello scalo aeroportuale 'Galilei' e sulle strade a lunga percorrenza". Uno sforzo molto ingente per tutte le forze dell'ordine, "impegnate parallelamente a svolgere le operazioni ordinarie di controllo dell'ordine pubblico e della sicurezza" specifica il questore Gaetano Bonaccorso. "Durante il lockdown, da questo punto di vista, le azioni di controllo erano più semplici e snelle poiché non si dovevano monitorare anche le cosiddette attività 'normali'. Adesso che fortunatamente la vita scorre in modo regolare, gli agenti sono chiamati a un surplus di impegno e di tempo".

Bonaccorso si addentra anche in alcuni particolari del piano di controllo, precisando che "il monitoraggio viene effettuato in modo randomizzato in tutti i settori. Dagli esercizi commerciali ai trasporti, passando per le piazze e i mezzi di trasporto pubblico. I controlli sono più frequenti nelle macroaree nelle quali riscontriamo maggiori criticità". E in vista delle festività natalizie e dei molti eventi organizzati sul territorio della provincia "è prevista l'intensificazione dei controlli - aggiunge il questore - necessari per la sicurezza e il rispetto delle norme anticontagio".

Complessivamente dal 6 al 9 dicembre il personale di Polizia, Carabinieri, Guardia di Finanza, Polizia Municipale e Polizia Provinciale ha effettuato 4018 controlli. Sono soltanto 26 le persone sanzionate poiché sprovviste di Green pass. Dei 552 esercizi commerciali controllati fino a oggi, appena 6 sono stati multati per il mancato rispetto delle norme anticontagio. Un bilancio che il prefetto D'Alessandro reputa "molto positivo. I numeri e le evidenze raccolte fino a oggi segnalano il diffuso rispetto da parte della cittadinanza delle leggi". Una percezione confermata dal Comandante provinciale dei Carabinieri Giulio Duranti: "C'è una collaborazione forte da parte della popolazione. Dal 6 dicembre a oggi abbiamo elevato appena 14 sanzioni". E anche Massimo Benassi, Comandante provinciale della Guardia di Finanza, afferma: "Le Fiamme Gialle si sono concentrate principalmente sul monitoraggio degli esercizi commerciali dell'intera provincia. Abbiamo riscontrato una sola irregolarità: un cliente di un ristorante sprovvisto di Green pass, che è stato sanzionato assieme al titolare del locale".

I trasporti

Capitolo a parte lo merita il trasporto pubblico locale, in cui i controlli sono coordinati dal Comitato provinciale per la sicurezza ma vengono espletati dal personale di Autolinee Toscane e dai dipendenti dell'azienda Holacheck, individuata dal gestore unico regionale per rafforzare e incrementare le operazioni sui mezzi. L'azienda ha individuato due hub di controllo: Pisa e Pontedera. I viaggiatori vengono monitorati all'uscita dei mezzi, per evitare code, disagi e ritardi sulle tratte. Dal primo bilancio stilato da AT emerge che i fruitori sono in regola con il Green pass e rispettano la disposizione sull'utilizzo della mascherina a bordo.

Su oltre 2500 controlli svolti dal personale di AT dal 6 al 9 dicembre, appena una trentina di viaggiatori sono stati trovati senza Green pass. In questo casi scatta la segnalazione alle forze dell'ordine per la successiva sanzione. Il personale di Holacheck ha effettuato 1271 controlli, riscontrando 13 irregolarità sul Green pass.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Green pass, bilancio della Prefettura: "Soltanto 26 persone sanzionate su 4018 controlli"

PisaToday è in caricamento