Domenica, 13 Giugno 2021
Cronaca

Minaccia passanti con coltelli in stato confusionale: bloccata una 30enne

E' successo la mattina di giovedì a Pontedera, fra via Repubblica e via Manzoni. La Municipale ha fatto infine irruzione in casa per fermarla

Mattinata movimentata quella di oggi, 2 maggio, in via della Repubblica a Pontedera. La Polizia Municipale, insieme a Vigili del Fuoco e 118, sono intervenuti in un palazzo all'angolo con via Manzoni per le escandescenze di una donna, armata di coltello da cucina ed una mannaia. Alla fine la 30enne di nazionalità nigeriana è stata bloccata ed affidata alle cure dei sanitari, con il trasporto all'ospedale Lotti.

L'allarme è stato lanciato dai condomini con una chiamata al Comando dei vigili, intorno alle ore 12. La donna gridava e lanciava oggetti in strada. Quando i primi agenti sono giunti sul posto, l'hanno vista minacciare chiunque cercasse di avvicinarsi. Gli stessi condomini sono usciti dallo stabile, perché impauriti dalla notizia che potesse fare gesti inconsulti con una bombola di gas. 

Ecco che quindi sono giunti i rinforzi della Municipale, insieme ai Vigili del Fuoco e le ambulanze. La donna, sempre più in stato di alterazione psico-fisica, in tutta risposta si è barricata in casa. Quando gli operatori hanno capito che non c'era modo di farla ragionare, hanno preparato un piano per fare irruzione. Mentre l'attenzione della donna veniva attirata alla finestra, gli agenti hanno sfondato la porta e sono entrati, bloccando la 30enne e disarmandola. Infine l'affidamento ai medici ed il trasporto in ospedale. 

Secondo le prime informazioni raccolte sul posto dagli agenti, era dal giorno prima che la donna si trovava in stato di agitazione psico-fisica, dovuta a quanto raccontano i residenti da problemi sentimentali con il convivente di nazionalità italiana. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Minaccia passanti con coltelli in stato confusionale: bloccata una 30enne

PisaToday è in caricamento