Pontedera: il Gs Bellaria dona materiale didattico a 40 famiglie assistite dai servizi sociali

L'assessore Carla Cocilova: "Un grande ringraziamento dal Comune per una iniziativa molto utile a tanti bambini"

Il Gruppo sportivo Bellaria-Cappuccini Asd, grazie all’impegno del presidente Piero Vetturi e dei soci, tra i quali l’ex presidente Piero Becattini, nel periodo di Natale ha raccolto materiale didattico destinato ai bambini, supportati dal servizio sociale. Il materiale, confezionato in 40 plichi di cartone, stamani 14 gennaio è stato consegnato alle educatrici e a Barbara Tognotti, la responsabile dell'Unità Funzionale Servizi Sociali della Zona Valdera. Saranno ora distribuiti alle famiglie in cui viene fatto il servizio di educativa domiciliare, supportate dalle educatrici del servizio sociale.

Il materiale è stato donato dai soci della Bellaria, ma anche da aziende del territorio. I bambini a cui sarà consegnato avranno così la possibilità di svolgere tutte le attività proposte, didattiche e laboratoriali, in piena autonomia. Una parte del materiale sarà anche consegnato all'Emporio Civico del Comune di Pontedera.

"Il diritto all'educazione è fondamentale per i bambini e le bambine in condizioni di fragilità - ha commentato l’assessore al sociale Carla Cocilova - dobbiamo lavorare come comunità, perché tutti abbiano sempre le stesse opportunità, unica vera strada perché questi bambini possano migliorare il loro futuro. In quest'ottica l'amministrazione comunale ha facilitato la finalizzazione di questa importante attività di solidarietà, voluta con forza dalla Bellaria e dai propri soci, indirizzandola verso i bisogni reali del territorio. Voglio ringraziare tutti coloro che hanno contribuito a questa raccolta, la Gs Bellaria e tutti i cittadini, che, come sempre, non hanno fatto mancare il loro sostegno, rendendoci tutti orgogliosi di appartenere a questa comunità".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Nuovo decreto dal 16 gennaio: prosegue lo stop agli spostamenti tra regioni

  • Toscana zona gialla: cosa si può fare e cosa no dal 16 gennaio

  • Coronavirus, le palestre GimFive in protesta: anche a Pontedera struttura aperta il 15 gennaio

  • Emergenza, ipotesi divieto di asporto dopo le 18 per i bar: "E' tempo di disobbedire"

  • Addio a Merlino, l'alano pisano star dei social

  • Coronavirus in Toscana: sono 436 i nuovi casi positivi

Torna su
PisaToday è in caricamento