Coronavirus: guanti e mascherine per i riders della città

L'associazione 'Giustizia per Maurizio' ha destinato i fondi raccolti in memoria del fattorino scomparso all'acquisto dei DPI per i lavoratori

"In questo momento drammatico in cui in tutto il mondo stanno morendo migliaia di persone e tantissime sono state contagiate dal Covid-19 vogliamo dare un piccolo contributo per aiutare i ragazzi e le ragazze che fanno lo stesso lavoro di Maurizio. Loro non possono stare a casa in questo periodo in cui molte categorie di lavoro sono state fermate per contenere la diffusione del contagio".

L'associazione 'Giustizia per Maurizio', nata in ricordo di Maurizio Cammillini, il fattorino tragicamente scomparso in un incidente stradale nel settembre 2018 durante il lavoro, ha deciso di utilizzare il fondo ricavato durante il memorial in suo ricordo dell'anno scorso nell'acquisto di DPI (mascherine, guanti, gel) per i riders della città di Pisa.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Spot
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Sicuramente sarà un aiuto che non potrà soddisfare le esigenze totali di questa categoria di lavoratori e lavoratrici - prosegue l'associazione - ma pensiamo che ora più che mai, con lo spirito che aveva Maurizio ovvero dare una mano al prossimo, sia il momento migliore per aiutare chi ha bisogno. Abbiamo già acquistato centinaia di guanti in lattice e ci stiamo organizzando per l’acquisto di mascherine che purtroppo come tutti sanno scarseggiano. Attraverso la nostra pagina Facebook cercheremo di coordinare la distribuzione ai lavoratori e alle lavoratrici che ne hanno bisogno. Siamo certi che il nostro piccolo contributo possa aiutare nell'immediato chi lavora e ci auspichiamo che le aziende per cui lavorano si impegnino a garantire le norme di sicurezza avendo la possibilità di fornirsi dei DPI necessari".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus e commercio: dichiarato lo sciopero per punti vendita e supermercati

  • Coronavirus: 224 nuovi casi positivi in Toscana

  • Coronavirus, 305 nuovi casi in Toscana: salgono a 4.122 i contagi dall’inizio

  • Coronavirus: primi esiti positivi in pazienti trattati con farmaco 'anti-terapie intensive'

  • Coronavirus: al via i tamponi in auto, come i 'pit stop'

  • Coronavirus: 290 nuovi casi positivi in Toscana

Torna su
PisaToday è in caricamento