Mercoledì, 27 Ottobre 2021
Cronaca Via Carlo Matteucci

Via Matteucci senz'acqua, il gestore: "Polemiche esagerate, necessario adeguato impianto di riserva"

Acque SpA sulla mancanza di comunicazione denunciata da Confcommercio sottolinea che in caso di guasti imprevisti non è possibile avvertire con tempestività. "Dalla prima rottura tecnici sempre sul posto"

Interviene Acque SpA sulle considerazioni di Confcommercio riguardanti le due impreviste interruzioni idriche di via Matteucci a Cisanello. L'associazione di categoria aveva raccolto anche il duro sfogo di Roberto Tommasoni dell'hotel Repubblica Marinara, letteralmente infuriato per la mancanza di comunicazione da parte del gestore idrico riguardo al doppio guasto.
"Ci spiace, in primo luogo, aver constatato parole e polemiche molto al di sopra delle righe, che trovano solo una parziale giustificazione nella situazione di oggettivo disagio occorsa ai residenti e ai titolari delle attività commerciali di via Matteucci - sottolineano da Acque SpA - preme però precisare come Acque SpA sia stata presente fin dal momento in cui si è verificata la prima rottura, nella notte tra mercoledì 29 e giovedì 30 marzo. Come ben sanno i gestori delle attività commerciali, i tecnici sono sempre stati sul posto durante le operazioni di riparazione e, dopo aver provveduto a garantire un sistema di rifornimento sostitutivo con autobotte, sono rimasti sempre reperibili, monitorando la situazione in tempo reale".
"A tal proposito - proseguono dall'azienda - si ricorda che il Regolamento del Servizio idrico prevede che 'le utenze che richiedono assoluta continuità del servizio – e tra queste ricadono sicuramente le strutture alberghiere particolarmente grandi - dovrebbero provvedere all’installazione di un adeguato impianto di riserva, per poter fronteggiare eventuali interruzioni o diminuzioni di pressione dovute a lavori o causa di forza maggiore'. Anche a Cisanello, ove presenti queste strutture di accumulo, non abbiamo ricevuto segnalazioni per disagi particolarmente gravi".

Acque SpA sottolinea inoltre come nel caso di via Matteucci si tratti di guasti imprevisti. "È evidente che per simili casi è impossibile mettere in campo quel sistema di comunicazione preventiva che l’azienda garantisce per gli interventi programmati - spiegano ancora da Acque - un sistema ben rodato, fatto di comunicati, articoli dei giornali, notizie sul sito Internet e sui social, sms, messaggi vocali alle utenze di telefonia fissa ed e-mail, che ha permesso di recente di effettuare un maxi-lavoro gestendo un’intera giornata senz’acqua in una città come Pontedera, senza che questo causasse disagi oltre una misura ragionevole".


"Acque SpA - conclude la nota - ricorda infine come l’intervento di riparazione dei tratti di rete deteriorati a Cisanello fosse in programma da tempo, e come lo stesso sia stato posticipato al mese di gennaio per evitare i cantieri a ridosso delle festività natalizie, andando incontro proprio alle necessità delle attività commerciali. Gli interventi stanno procedendo secondo programma: dopo l’entrata in funzione della nuova condotta in via di Cisanello, lunedì inizieranno i lavori prima in via Matteucci e poi in via Liguria. Contiamo di concludere l’intervento entro maggio. Fino ad allora, ci scusiamo per gli inevitabili disagi e ricordiamo che per ogni ulteriore chiarimento o aggiornamento è sempre possibile contattare il numero verde 800 983 389".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via Matteucci senz'acqua, il gestore: "Polemiche esagerate, necessario adeguato impianto di riserva"

PisaToday è in caricamento