rotate-mobile
Cronaca San Giusto / Via dell'Aeroporto

Aeroporto 'Galilei', panico in volo: la temperatura in cabina arriva a 50°

Fumo bianco e le pareti diventano bollenti: i passeggeri non capiscono cosa stia succedendo e gli assistenti di volo, che non parlano italiano, non riescono a gestire l'emergenza nel migliore dei modi

Un fitto fumo bianco ha iniziato a uscire dalla cabina e ad avanzare tra le poltroncine. Le pareti hanno iniziato a scottare, la temperatura ha toccato i 50 gradi. Attimi di terrore vissuti ieri dai passeggeri del volo Atr 72 Alitalia decollato dall’aeroporto "Galilei" per Fiumicino alle 6.55. A riportare la notizia il quotidiano La Nazione. 

Il pilota del velivolo appena decollato ha così deciso di tornare indietro perchè era impossibile continuare a stare sul mezzo.
Al di là dell'episodio, che può capitare, le polemiche sono scattate per la cattiva gestione dell'emergenza da parte del personale di bordo che, come hanno affermato i passeggeri, non parlava neppure italiano: gli assistenti di volo erano infatti rumeni e per gli spaventati passeggeri è stato praticamente impossibile capire come dovevano comportarsi in una situazione simile.


L'aereo faceva parte della flotta Carpatair, ovvero della compagnia romena cui Alitalia ha affidato alcuni collegamenti (tra cui appunto la tratta Pisa-Roma) e che già nelle scorse settimane era stata protagonista di un altro episodio simile al 'Galilei'.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Aeroporto 'Galilei', panico in volo: la temperatura in cabina arriva a 50°

PisaToday è in caricamento