Cronaca

Trovato alla guida con patente non valida e ubriaco: denunciato 34enne

L'uomo è stato fermato dalla Polizia la sera di martedì ad un posto di blocco in via Santa Marta

Proseguono i controlli di sicurezza della Polizia in funzione preventiva e repressiva dei reati. Alle ore 21.50 di ieri, 13 aprile, nel corso di un posto di blocco in via Santa Marta, una pattuglia della Squadra Volanti della Questura ha controllato, tra gli altri, un'automobile con a bordo un cittadino albanese 34enne, dimorante a Pisa, in possesso di patente albanese. I poliziotti, dopo la verifica dei documenti, hanno proceduto al ritiro della licenza perché illeggibile, e comunque non convertita in quella italiana. Nel dialogo è poi apparso evidente come l'uomo fosse alterato dall'assunzione di alcol. E' stato così sottoposto al test presso i vicini uffici di via Mario Canavari della Polizia Stradale: il riscontro è stato di 1,77 g/l, dunque oltre il triplo del limite consentito dello 0,50 g/l. E' così scattata anche la denuncia alla Procura della Repubblica per guida in stato di ebbrezza. Gli agenti hanno allertato un parente per prelevare il 34enne ed accompagnarlo a casa.

La Divisione Polizia Anticrimine ha emesso nei confronti di un cittadino pisano 33enne, che nelle scorse settimane si era reso protagonista di una accesa lite con la compagna, la misura di prevenzione dell’ avviso orale. Si tratta di una ammonizione che la legge affida al Questore in quanto Autorità provinciale di Pubblica Sicurezza, nei confronti di soggetti ritenuti pericolosi per l’ordine e la sicurezza pubblica: nello specifico, l’avvisato ha commesso negli ultimi anni diversi reati, contro la persona ed in materia di stupefacenti. Gli sono state imposte anche prescrizioni ulteriori, che se violate potranno portare ad una denuncia alla Procura della Repubblica ed una proposta di Sorveglianza Speciale di Pubblica Sicurezza al Tribunale: il divieto di possedere od utilizzare armi a modesta capacità offensiva, riproduzioni di armi di qualsiasi tipo, compresi i giocattoli riproducenti armi, altre armi o strumenti, in libera vendita, in grado di nebulizzare liquidi o miscele irritanti non idonei ad arrecare offesa alle persone, prodotti pirotecnici di qualsiasi tipo, nonché sostanze infiammabili e altri mezzi comunque idonei a provocare lo sprigionarsi delle fiamme.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trovato alla guida con patente non valida e ubriaco: denunciato 34enne

PisaToday è in caricamento