Martedì, 22 Giugno 2021
Cronaca

Il 'Servizio di ascolto e sostegno' istituito a Pisa per prevenire tragedie familiari fa il 'tagliando' con il Sottosegretario Manzione ed il Prefetto Tagliente

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PisaToday

Il Sottosegretario di Stato del Ministero dell’Interno Domenico Manzione interviene a Pisa alla prima riunione plenaria del “Servizio di ascolto e sostegno” per i soggetti che versano in situazioni di disagio originate da motivi economici o comunque riconducibili alla situazione di crisi, fortemente voluto per prevenire tragedie familiari dal Prefetto Francesco Tagliente, dal Presidente della Camera di Commercio Pierfrancesco Pacini e da tutti i sottoscrittori del Protocollo.

Conoscere le criticità emerse nei primi due mesi di attività del “Servizio di ascolto e sostegno” per valutare insieme, sulla base dell’esperienza fino ad oggi maturata, i possibili correttivi per renderlo più rispondente alle esigenze di chi versa in una condizione di sofferenza psicologica originata dalla crisi economica.

Questo, in sintesi, il tema principale all’ordine del giorno della Conferenza Provinciale Permanente convocata dal Prefetto Tagliente alla presenza del Sottosegretario Domenico Manzione.

Con la sua relazione Giuliana Grison, vice segretario generale della Camera di Commercio, intervenuta in veste di Segretario del “Servizio di ascolto e sostegno”, ha precisato che, sul piano operativo, il Servizio si configura come il punto nodale di un insieme di sportelli di ascolto e aiuto presenti sul territorio, dove si raccolgono le richieste di supporto, che si avvale di una rete di servizi offerti gratuitamente dai professionisti che, attraverso le proprie associazioni rappresentative, hanno sottoscritto il protocollo.

Dalla relazione sono emersi molti punti di forza ma anche l’esigenza di alcuni correttivi, per consentire la migliore conoscenza del Servizio attivato a Pisa e, soprattutto, la necessità di chiarire i differenti ruoli svolti dagli sportelli territoriali di ascolto presenti in provincia.

“Nei primi due mesi di attività – ha evidenziato la dott.ssa Grison – alla Segreteria del Servizio sono pervenute complessivamente 81 segnalazioni, 13 delle quali al Servizio di ascolto e sostegno (5 in Prefettura e 8 in Camera di Commercio), mentre 68 casi sono stati segnalati ai centri di ascolto territoriali e da questi direttamente risolti.

Oltre al caso della signora Giovanna Temperanza, vedova del ristoratore suicidatosi a Riparbella – che ha ricevuto l’attenzione anche del Presidente del Consiglio Enrico Letta – sono state trattate altre 4 situazioni critiche, una delle quali si è rivelata bisognosa di supporto psicologico, due risultate meritevoli di approfondimento amministrativo-fiscale con l’Ordine dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili e una passata all’attenzione di Equitalia per possibili rateizzazioni.

In questo contesto appare particolarmente significativa l’adesione al Protocollo da parte dell’ABI con l’odierna sottoscrizione del Presidente della Commissione Regionale Giancarlo Barbieri, sintomo di una crescita di interesse attivo per il progetto pisano.

Nel corso della riunione è stata condivisa l’opportunità di pubblicare sui siti istituzionali dei soggetti firmatari del Protocollo la mappa georeferenziata degli sportelli attivi.

Il Prefetto Tagliente, nel ringraziare tutti i rappresentanti di Istituzioni, Enti e degli altri organismi protagonisti del “Servizio di ascolto e sostegno” di volontariato sociale, ha rivolto un invito alle Associazioni affinché valutino la possibilità di presidiare il territorio con l’istituzione di ulteriori centri di ascolto, soprattutto nelle zone dalle quali pervengono segnali di forti criticità sociali ed economiche, come ad esempio la Val di Cecina e il Lungomonte, chiedendo un ulteriore impegno per rendere le Istituzioni sempre più vicine, accessibili e disponibili alle esigenze di chi si trova in un momento di fragilità.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il 'Servizio di ascolto e sostegno' istituito a Pisa per prevenire tragedie familiari fa il 'tagliando' con il Sottosegretario Manzione ed il Prefetto Tagliente

PisaToday è in caricamento