Il Sindacato di Base sull'impiego della Polizia Municipale a Pisa

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PisaToday

La polizia municipale utilizzata per far tornare i Conti 
La matematica vera, quella dei conti, non quella di Conti, non torna.
Ogni volta che qualcuno porta alla luce il problema insicurezza a Pisa, la Giunta Conti sfodera la PM come arma.
C'è il problema movida: benissimo, è sufficiente impiegare 8 pattuglie della polizia municipale per controllare gli accessi a piazza delle Vettovaglie e zone limitrofe.
Ci sono i borseggi al Duomo: nessun problema, basta mettere in servizio 8 pattuglie della PM.
Ci sono quelli che vengono definiti parcheggiatori abusivi: nessun problema, mettiamo la PM in 6-7 piazze cittadine.
Ci sono i servizi da garantire sul litorale nella stagione estiva: altre pattuglie della PM (e nel frattempo bando di concorso per assumere i vigili a estate finita).
 
Servono più controlli di notte: incrementiamo i servizi notturni, con pattuglie aggiuntive della PM.
Ora c'è (di nuovo) il problema della Stazione: altre 8 pattuglie della PM e il problema è risolto.
A questo punto ci chiediamo: ma l'AC ha un proprio programma? esistono idee e progetti per un recupero urbanistico e sociale di alcune aree cittadine? 
Il Sindaco e l'ass. Bonanno sono al corrente delle attività che gravano quotidianamente sulla P.M.?Ne è al corrente il dirigente ?
Oppure, come molti, credono sia sufficiente impiegare nei servizi esterni gli agenti che svolgono attività in ufficio?
Certo, sono posizioni che raccolgono consensi, slogan che, come tali, rischiano di rimanere parole al vento perché mancano di conoscenza delle competenze reali

della PM e della legislazione che le disciplina. Potrà sembrare strano, ma i rilievi tecnici di un incidente stradale si esauriscono in media in un'ora di lavoro, quel lavoro che poi sarà portato a termine in ufficio, impiegando molte altre ore di lavoro.E di esempi ne potremmo fare molti. La polizia locale e dipendenti pubblici non possono essere le vittime delle scelte politiche o di contese elettorali.  I problemi della città si affrontano in ben altro modo e non attraverso ordini e disposizioni che non prendano in considerazione la realtà.        

Torna su
Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...
PisaToday è in caricamento