Giovedì, 17 Giugno 2021
Cronaca

Il vicesindaco Ghezzi incontra Giorgio Iacono, 12 anni, per parlare delle aree verdi in città

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PisaToday

Dopo oltre 10 anni di investimenti sul patrimonio verde della città per incrementare le aree attrezzate dedicate al gioco in ogni quartiere,  Pisa può vantare un aumento del 25% del verde pubblico, con oltre 90 parchi, di cui 51 aree attrezzate, che sono diventate in ogni quartiere della città punti di riferimento molto apprezzati e frequentati, primo tra tutti il Giardino Scotto.  Questo risultato è stato ottenuto attraverso un lavoro di condivisione dei bisogni del territorio e attraverso un processo di partecipazione che ha coinvolto le scuole, i residenti dei quartieri, le associazioni, in un lungo cammino culturale finalizzato alla conoscenza, la cura, la valorizzazione e la condivisione del patrimonio verde della città. I progetti degli orti scolastici, le adozioni di privati di spazi verdi, la creazione di boschi urbani dedicati ai nuovi nati, le progettazione partecipate degli spazi verdi dei quartieri. Sono stati tutti momenti e progetti che hanno contribuito ad avvicinare soprattutto le nuove generazione ad un’attenzione per le tematiche del verde e dell’ambiente urbano. A dimostrazione del lavoro svolto in tutti questi anni, il vicesindaco Paolo Ghezzi ha incontrato in questi giorni un ragazzo di 12 anni residente a Pisa, Giorgio Iacono, per ascoltare la sua richiesta. Giorgio ha  raccolto centinaia di firme ed ha creato una pagina Facebook “Aree verdi per bambini”, per condividere insieme ad altri suoi coetanei, l’esigenza di disporre di più aree verdi nel centro cittadino, in cui potersi ritrovare e trascorrere il tempo insieme all’aria aperta.

“E’ stato un incontro molto positivo e interessante – ha detto il vicesindaco Ghezzi – in cui Giorgio ha dimostrato di conoscere bene la città e gli spazi verdi dedicati al gioco dei bambini e di avere idee molto chiare in merito alle necessità della comunità. Insieme all’architetto Daole gli abbiamo regalato il volume sulle infrastrutture verdi cittadine “Pisa. Piantare alberi per mettere radici”, illustrandogli i progetti futuri o in corso di realizzazione che permetteranno di ampliare l’offerta delle aree verdi in città. Oltre al punto di riferimento centrale del Giardino Scotto, che Giorgio conosceva già bene, abbiamo parlato delle nuove aree che saranno prossimamente aperte o riqualificate in centro o nelle zone immediatamente limitrofe. Dal Parco delle Concette che si trova tra le mura e piazza San Silvestro, un grande spazio verde che proprio in questi giorni, in occasione di Pisa in Fiore sarà aperto e reso accessibile, al Parco della Cittadella, oggetto di un grande progetto di riqualificazione del verde di tutta l’area; dall’area a verde in piazza San Paolo a Ripa d’Arno, che sarà riqualificata entro l’estate nell’ambito del progetto di risistemazione dell’intera piazza, al nuovo parco delle Mura che sorgerà tra via Battisti e via Bixio nell’ambito del progetto “Binario 14” che ridisegnerà il volto di un quartiere centrale della città.”

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Il vicesindaco Ghezzi incontra Giorgio Iacono, 12 anni, per parlare delle aree verdi in città

PisaToday è in caricamento