Domenica, 13 Giugno 2021
Cronaca

Ponsacco: firmata la convenzione per la nuova illuminazione a led

Un investimento da 700mila euro per l'amministrazione. Saranno sostituiti 2.600 punti luce con lampade che consumeranno la metà

Immagine di archivio

Il Comune di Ponsacco aderisce alla convenzione stipulata fra Consip e la Società Citelum per il nuovo servizio di gestione dell’illuminazione pubblica. Per nove anni a partire dal mese di marzo il servizio verrà affidato in gestione alla società colosso del settore, alla quale verrà corrisposto un canone annuale in cambio di un servizio che "andrà ben al di là della manutenzione ordinaria degli impianti" affermano dall'amministrazione comunale.

I lavori partiranno dal prossimo giugno, per concludersi dopo circa un anno e mezzo con un parco lampade completamente rinnovato. Il sindaco Francesca Brogi e l'assessore all'ambiente Emanuele Turini spiegano che "la Citelum si occuperà da un lato delle manutenzioni ordinarie avvalendosi del supporto e dell’esperienza di ditte locali, e parallelamente opererà un adeguamento tecnologico ed efficientamento energetico dell’intero sistema di illuminazione pubblica".

La quasi totalità quindi dei 2.600 punti luce presenti a Ponsacco passerà alla tecnologia led e con l’occasione verranno ammodernati tutti quei pali e quei cablaggi che necessitano di una sostituzione. Un miglioramento per il risparmio energetico: queste lampade consumano la metà di quelle tradizionali e hanno una durata maggiore nel tempo. Ad oggi Ponsacco consuma 1,5 milioni di kilowatt ora l’anno, mentre da giugno 2018 il consumo atteso sarà di circa 740 mila kilowatt ora. Si parla cioè di un dimezzamento di consumo di petrolio e dunque di immissione di anidride carbonica nell'atmosfera. Se il sistema attuale consuma ogni anno 294 tonnellate di petrolio producendo 599 tonnellate di CO2, l’impianto a LED consumerà 138 tonnellate di petrolio e produrrà 282 tonnellate di CO2.

"L'amministrazione - proseguono sindaco ed assessore - verserà una quota annuale che è pari alla cifra che veniva spesa fino ad oggi, ma con il vantaggio che una parte di questi soldi dovranno servire alla Citelum per realizzare le innovazioni concordate. Stiamo parlando di un investimento di 700mila euro, cioè di una cifra che il Comune non poteva trovare certo nel proprio bilancio. In questo modo invece potremo realizzare un investimento di grande portata impiegando le stesse risorse di sempre. Oltre agli interventi straordinari, la quota comunale ricoprirà anche tutta la parte ordinaria, il servizio di bollettazione e la gestione dei guasti, per i quali la Citelum mette a disposizione un numero verde gratuito accessibile a tutti 24 ore su 24".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Ponsacco: firmata la convenzione per la nuova illuminazione a led

PisaToday è in caricamento