Cronaca Pontedera

Imprenditrice uccisa in Ghana: arrestato uno degli aggressori

Un uomo avrebbe confessato di aver preso parte alla rapina in cui è morta Paola Badalassi, uccisa da un colpo di pistola alla tempia. Il compagno e un amico della donna stanno facendo rientro in Italia

E' stato arrestato in Ghana uno dei responsabili dell'aggressione costata la vita all'imprenditrice pontederese Paola Badalassi, uccisa da un colpo di pistola mentre si trovava in auto insieme al suo compagno e ad un amico. A dare la notizia questa mattina il quotidiano Il Tirreno, secondo il quale l'arrestato ha confessato di aver preso parte alla rapina, avvenuta ad Accra, la capitale ghanese, nella notte fra lunedì e martedì scorsi e finita in tragedia con un colpo di pistola alla tempia della donna, morta poche ore dopo in ospedale.


Paola Badalassi si era trasferita nel Paese africano due mesi fa, insieme al compagno Lorenzo Donnini e a un amico, Rossano Lunghi, per lavorare alla distribuzione di prodotti Herbalife. Gli uomini, che sono stati picchiati dai malviventi, starebbero facendo rientro in Italia. Della vicenda si stanno occupando direttamente l'ambasciata italiana e gli uomini della Farnesina.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Imprenditrice uccisa in Ghana: arrestato uno degli aggressori

PisaToday è in caricamento