Cronaca

Inaugurato a Pisa il Centro di studi “Il Mondo Russo”

Nato dalla collaborazione tra Università di Pisa e Fondazione “Russkiy Mir”, farà da riferimento per la diffusione della lingua e della cultura russa in Toscana e in tutto il centro-nord Italia

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PisaToday

È stato inaugurato a Pisa il Centro di studi “Il Mondo Russo”, nato dalla collaborazione tra l’Università di Pisa e la Fondazione “Russkiy Mir”, secondo del genere in Italia, dopo quello di Roma, e 76° nel mondo, che farà da riferimento per la diffusione del russo e della cultura russa nell’area pisana, in Toscana e più in generale in tutto il centro e il nord Italia. La cerimonia di apertura si è svolta mercoledì 21 settembre 2011, alla presenza del prorettore vicario Nicoletta De Francesco, del direttore esecutivo della Fondazione russa, Vyacheslav Nikonov, del console generale della Federazione russa a Genova, Evgeniy Boykov, del direttore dei programmi europei della Fondazione e vicedirettore dell’Istituto per l’Europa dell’Accademia russa delle scienze, Aleksey Gromyko, e del professore di Slavistica, Stefano Garzonio. All’iniziativa hanno preso parte anche rappresentanti del Comune e della Provincia di Pisa, della Regione Toscana, docenti e studenti dell’Ateneo pisano.

Il Centro, la cui apertura rientra nel quadro dei festeggiamenti per l’anno della cultura e della lingua russa in Italia, è nato grazie alla collaborazione tra la Fondazione “Russkiy Mir”, che ha finanziato i lavori di restauro e attrezzatura della sede, e la facoltà di Lingue e letterature straniere, che ha messo a disposizione il Palazzo Curini Galletti di via Santa Maria.

Le aule, attrezzate con numerosi computer e con una lavagna tecnologica, sono destinate a ospitare iniziative culturali e didattiche, oltre che a servire per l’autoapprendimento linguistico. Il Centro dispone inoltre di una ricca biblioteca di testi di lettura e consultazione e consente l’accesso alle più importanti banche dati culturali e d’informazione russe. Esso elaborerà ogni anno un programma di iniziative di carattere scientifico e culturale – dai seminari ai concerti, dalla presentazione di libri alla visione di film – che avranno le finalità da un lato di facilitare il processo formativo all’interno dell’Università di Pisa, dall’altro di valorizzare le relazioni e gli scambi tra la città di Pisa e la Russia.

La Fondazione “Russkiy Mir” è un istituto nazionale di sostegno allo studio della lingua e della cultura russa, equivalente a istituzioni internazionali quali la “Società Dante Alighieri”, l’istituto spagnolo “Cervantes” o l’istituto cinese “Confucio”. Promuove svariate iniziative in Russia e all’estero, apre i “Centri russi” e i “Gabinetti di studio del mondo russo”, sostiene centinaia di progetti di studio e ricerca. La scelta di Pisa, seconda sede italiana dopo Roma, è un riconoscimento per la tradizione pisana di studi russi e slavistici, per l’esistenza di corsi di laurea in questa area disciplinare tra i più frequentati a livello nazionale, per la presenza di una biblioteca di slavistica tra le più fornite e importanti in Italia.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inaugurato a Pisa il Centro di studi “Il Mondo Russo”

PisaToday è in caricamento