Cronaca Calci

Calci, inaugurata l'area giochi inclusiva nel Parco delle Fonderie

Uno spazio pensato anche per i bambini diversamente abili che potranno giocare insieme ai loro amici. Un mese fa, nella solita area, il taglio del nastro del chiosco-bar

Taglio del nastro istituzionale ieri pomeriggio a Calci per la fine dei lavori dell’area gioco inclusiva realizzata al Parco delle Fonderie, la grande area verde in località Cappetta che ospita ogni giorno tantissimi bambini e famiglie. Un investimento dell’amministrazione comunale della Valgraziosa, nel complesso, di oltre 50mila euro per rendere concreta la scelta progettuale di realizzare una grande area gioco inclusiva capace di abbattere ogni barriera architettonica e di permettere anche ai bambini con capacità motorie e sensoriali ridotte di giocare in sicurezza insieme a tutti gli altri. E non è finita qui perché a settembre questa area sarà interessata da ulteriori migliorie legate al ripristino e all'implementazione dell'illuminazione pubblica.

L'origine di questa azione, che si inserisce in un più ampio progetto di completa sistemazione delle aree gioco del territorio comunale portata avanti dall’amministrazione, nasce dall'approvazione di un atto di indirizzo consiliare presentato da 'Uniti per Calci' ed approvato dal Consiglio comunale all'unanimità, con cui era stato chiesto di rendere un’area gioco del paese inclusiva.  L’amministrazione e gli uffici comunali si sono messi così a lavoro e hanno individuato nel parco più frequentato del paese - che ospitava già un’altalena inclusiva, castelli, scivoli, giochini a molla ma anche un’area fitness e il recentemente inaugurato chiosco-bar - il luogo adatto ad ospitare questa scelta progettuale.

Andando nel dettaglio, l'area è stata resa inclusiva inserendo un collegamento delle rampe e dei marciapiedi esistenti - a margine anche la sostituzione e la riqualificazione della seduta pic-nic resa anch'essa inclusiva - andando così a collegare anche altri giochi già presenti con una pavimentazione anti-trauma in gomma colata (la prima realizzata a Calci) perfettamente fruibile in sicurezza anche da parte di persone e bambini in sedia a rotelle, e soprattutto con la scelta di un nuovo grande gioco inclusivo, nel quale il percorso e le postazioni per i bambini con disabilità è fisicamente centrale.
Tutti accorgimenti che si sposano a pieno con il concetto di inclusività che, appunto, "non significa esclusività, quanto semmai condivisione degli stessi spazi” specifica l’amministrazione comunale.

“Abbiamo assistito all’apertura di quest'area inclusiva con un'emozione particolare, perché da oggi tutti i bambini potranno giocare insieme e interagire tra loro, senza essere esclusi a causa di giochi inadeguati o di barriere architettoniche. Ringraziamo la Giunta e tutto il Consiglio comunale, il quale, andando oltre gli schieramenti politici, ha sostenuto da subito la nostra proposta di realizzare aree inclusive come questa, che mancavano nel nostro Comune” commenta Serena Sbrana, capogruppo di Uniti per Calci.
“L’area gioco inclusiva realizzata rappresenta un passo importante per rendere il parco delle Fonderie ancor più un luogo 'per tutti' che rispetta le specificità di ognuno. L’istallazione di questa area gioco è all'interno di un percorso più ampio di consapevolezza e sensibilizzazione all’inclusività, a cui la nostra amministrazione lavora da tempo, in cui si inseriscono, ad esempio, il primo gioco inclusivo già installato, un progetto realizzato insieme al Rotary Club ed il progetto sull'inclusività che i ragazzi ed insegnanti faranno nelle scuole di Calci, frutto di un dialogo ed un confronto con nostri concittadini e genitori che affrontano quotidianamente temi come disabilità e necessità di inclusione. Come gruppo consiliare siamo orgogliosi di aver sostenuto tutti questi progetti volti a far crescere una cultura del rispetto delle diversità, e di aver assunto attraverso il bilancio la responsabilità di rendere possibile la realizzazione di questa area e tutto il consistente lavoro di valorizzazione di tutti i parchi gioco e aree verde del paese” aggiunge Valentina Marras, consigliera di Centro Sinistra Progetto Calci 2024.

“Il nostro impegno fin dal primo mandato per valorizzare le aree verdi attrezzate del territorio comunale è consistente. Ed anche sull'inclusività avevamo già mosso i primi passi fin dal nostro primo collocando un'altalena inclusiva al Parco delle Fonderie, poi ne abbiamo aggiunta un'altra al Parco Pertini, oltre alla sostituzione dei vecchi tavoli in legno in diverse aree del territorio con altri in materiale più duraturo e soprattutto inclusivi (con la possibilità di seduta anche per persone con disabilità). Da oggi, infine, il Parco delle Fonderie è ancora più attrattivo e inclusivo. Un parco con meno barriere architettoniche - conclude il sindaco, Massimiliano Ghimenti a nome dell'amministrazione - adesso con una grande area dove tutti possono giocare insieme con alcune postazioni dedicate anche a bambini con disabilità. Tutto ciò è stato reso materialmente possibile grazie ad un lavoro straordinario di progettazione e programmazione dell’Ufficio Lavori pubblici del nostro Comune e delle ditte esecutrici che in un periodo in cui l'approvigionamento di materie prime è complesso, hanno lavorato e stanno lavorando anche nelle settimane a cavallo di Ferragosto pur di consegnare ai bambini la nuova area alla prima data utile".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calci, inaugurata l'area giochi inclusiva nel Parco delle Fonderie

PisaToday è in caricamento