Cronaca Centro Storico / Lungarno Leonardo Fibonacci

Bastione Sangallo, ecco svelato il nuovo volto: spazio a congressi e matrimoni

L'intervento ha visto un investimento di oltre un milione di euro in maggior parte derivati da fondi europei. All'interno dei sotterranei un'ampia sala conferenze e sei salette più piccole. Realizzato anche un un gazebo in ghisa nel parco del Giardino Scotto

E' stato inaugurato questa mattina il Bastione Sangallo, i sotterranei del Giardino Scotto che dopo il restauro hanno svelato il loro nuovo volto. L'intervento è stato reso possibile grazie ad un investimento di 1,1 milioni di euro, 588mila dei quali provenienti dai Piuss, 392mila dalla Fondazione Pisa e 146 dal Comune.
L'intervento è iniziato nel novembre del 2011 è terminato all’inizio di settembre. Poco meno di due anni di lavori, quindi, necessari per restaurare i 705 metri quadrati di locali all’interno dello storico bastione, in cui è stata ricavata un’ampia sala conferenze e sei salette più piccole, oltre a bagni (due per uomini, altrettanti per le donne e uno per disabili), magazzini e locali tecnici (per caldaie, impianti elettrici, etc), ma anche per realizzare un gazebo in ghisa in stile 'fin de siecle' all’interno del parco con funzioni di chiosco bar e aperto tutto l’anno e per assicurare la completa impermeabilizzazione delle coperture del fortilizio mediante prima l’asportazione del terreno e della vegetazione che si trovava sia nel giardino pensile superiore e in quello inferiore (inclusa una quindicina di piante di leccio, cinque delle quali sono state reimpiantate nel parco di via Abba a Porta a Lucca) che nel terrapieno ai piedi del bastione (dove è stato anche realizzato una porta d’accesso per i disabili lato Arno), e poi il posizionamento di una speciale guaina impermeabilizzante.

"Si tratta di un intervento di recupero e riqualificazione molto importante per la città e per i pisani perchè si colloca in un luogo, come il Giardino Scotto, vissuto quotidianamente da centinaia di concittadini, soprattutto mamme e nonne con i figli e i nipotini - ha affermato durante l'inaugurazione il sindaco Marco Filippeschi - un grande polmone verde ampiamente riqualificato già con il primo intervento del 2008 a cui oggi, grazie ai finanziamenti europei che Pisa ha saputo conquistare, aggiungiamo anche i locali interni e tutta l’area nei dintorni dello storico bastione, 'nuovi' spazi in una cornice straordinaria recuperati all’incuria e all’abbandono e messi a disposizione sia delle famiglie pisane che dei visitatori".

"Questi spazi - ha detto il vicesindaco Paolo Ghezzi - sono destinati a diventare una straordinaria risorsa aggiuntiva per quanto riguarda l’ulteriore sviluppo del turismo congressuale e culturale della nostra città dato che si prestano perfettamente, e a questo saranno destinati, ad accogliere convegni e riunioni pubbliche, ma anche mostre e altri eventi culturale e cene, completando quindi anche l’offerta per le coppie, sempre più numerose, che scelgono questa cornice per sposarsi con rito civile: uno dei limiti incontrati fino ad ora, infatti, è stata l’assenza di spazi al chiuso in grado di ospitare il pranzo o la cena in caso di maltempo o, comunque, in periodi della stagione non particolarmente caldi. Evidentemente da oggi questo problema è stato risolto".
"Tutte queste possibili attività, insieme alla gestione del nuovo chiosco bar e dell’arena grande e delle terrBastione Sangallo-2azze esterne- ha aggiunto Ghezzi - saranno ovviamente inserite nel nuovo bando per l’affidamento di questa importante area a cui stiamo già lavorando da tempo e che vogliamo pubblicare entro la fine dell’anno in modo da poter cominciare con la nuova gestione entro la prossima primavera. Fino a quel momento, ovviamente, aree esterne e gli spazi all’interno del fortilizio saranno curati dall’amministrazione comunale".

Dopodiché, una volta affidata la gestione, ci saranno anche da realizzare gli ultimi interventi per completare la riqualificazione del Giardino Scotto e del fortilizio: il giardino del giardino pensile inferiore, la risistemazione dell’area grande e, soprattutto, la riqualificazione del vallo, attualmente occupato dall’ex parcheggio, dove, nelle intenzioni, dovrà essere realizzato un ampio giardino.

Per tutta la giornata di oggi (sabato 21) e domani (domenica 22) gli spazi recuperati del Bastione Sangallo rimarranno aperti gratuitamente per le visite di cittadini e turisti, la mattina dalle 10 alle 13 e il pomeriggio dalle 15 alle 18.


 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Bastione Sangallo, ecco svelato il nuovo volto: spazio a congressi e matrimoni
PisaToday è in caricamento