Cronaca Vecchiano

Nodica: in arrivo il fontanello della 'Casa dell'Acqua'

E' il quarto fontanello dopo Vecchiano, Filettole e Migliarino. Erogati fino ad ora oltre 900mila litri con risparmio sia di spesa per i cittadini che di rifiuti

In dirittura d'arrivo i lavori per la realizzazione della quarta Casa dell'Acqua del territorio: sarà inaugurato sabato 16 aprile alle 10.30 il fontanello di Nodica, in via Oberdan. A settembre 2014 l'apertura di quelle di Vecchiano, Filettole e Migliarino. Il sindaco Giancarlo Lunardi: "Si tratta di un importante investimento del nostro Comune a beneficio della cittadinanza e dell'ambiente: l'obiettivo adesso sarà quello di realizzare una Casa dell'Acqua anche ad Avane".

"I nostri cittadini - prosegue Lunardi - hanno accolto positivamente le case dell'acqua per diverse buone ragioni. In primo luogo la qualità dell'acqua. In secondo luogo, il risparmio: l'acqua del fontanello costa meno di quella in commercio, e in tempi di crisi economica ciò può fare la sua bella differenza. In terzo luogo, un diverso uso del tempo: è sicuramente più piacevole e divertente ritagliarsi mezz'ora del proprio tempo libero per andare al parco o in piazza a prendere l’acqua, piuttosto che andare a fare la scorta al supermercato. Non dimentichiamoci, infine, la motivazione più importante: quella dell'attitudine alle buone pratiche della sostenibilità ambientale".

I DATI. Fino al 29 febbraio 2016 a Vecchiano il fontanello di Piazza Pasolini ha erogato 354.872 litri di acqua, di cui 138.104 liscia e 216.768 gassata, con la conseguente riduzione di utilizzo di bottiglie in pet da 1,5 litri di acqua per un totale di 236.581 unità. A Migliarino il fontanello di Piazza Balducci ha erogato 295.186 litri di acqua, di cui 131.575 liscia e 163.611 gassata, per meno 196.790 bottiglie. A Filettole 265.294 litri di acqua, 111.522 liscia e 153.772 gassata, per 176.862 bottiglie in meno.

"Con i dati relativi a fine febbraio - aggiunge l'assessore all'ambiente Massimiliano Angori - abbiamo erogato oltre 900mila litri d'acqua presso i fontanelli, con una media di erogazione superiore a 1500 litri di acqua al giorno, ed il costo di 5 centesimi a litro si sta dimostrando particolarmente vantaggioso. Inoltre paga solo chi usufruisce del servizio, pertanto la spesa non grava su tutti, in questo modo vengono tutelati anche gli interessi dei cittadini meno abbienti. Da non trascurare, infine, è la riduzione dei rifiuti: da quando sono stati inaugurati i fontanelli non sono state conferite a Geofor decine di migliaia di bottiglie in pet: un volume molto corposo, senza pensare ai gas serra emessi in atmosfera per produrle".

LE TESSERE. Chi desidera acquistare le tessere per la distribuzione dell'acqua sono disponibili nei seguenti punti vendita: a Vecchiano presso il Consorzio Agrario Pisa-Agenzia di Vecchiano, l'edicola-tabacchi Antonio Baglini e la lavanderia D'Amico Olga; a Filettole presso il Circolo Arci, la tabaccheria Bartalini Rosaria e la Fenice s.r.l. gastronomia-rosticceria; a Migliarino presso l'edicola-cartoleria Lo Scarabocchio e il Circolo Arci di Migliarino.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Nodica: in arrivo il fontanello della 'Casa dell'Acqua'

PisaToday è in caricamento