rotate-mobile
Cronaca Porta a Lucca / Via Ugo Rindi

Colori, giochi, inclusione: il 'Parco dello Squalo' si apre alla città

L'area verde in via Rindi è stata realizzata dal gruppo ultras Kapovolti per ricordare il compagno Matteo Grilli, scomparso tragicamente nel 2020

Un'area verde colorata, che trasuda gioia di vivere e inclusione in ogni angolo. Giochi pensati e installati per soddisfare la curiosità di bambini di ogni età. E presto ne arriveranno di nuovi per consentire anche ai diversamente abili di partecipare all'allegria collettiva. E' questo, e molto altro, il 'Parco dello Squalo' inaugurato nel pomeriggio di sabato 12 marzo nell'area situata di fronte all'istituto Fascetti in via Rindi. Il parco è stato ideato e concretamente realizzato dai ragazzi del gruppo ultras Kapovolti, uno dei punti di riferimento del tifo organizzato della Curva Nord 'Maurizio Alberti', per celebrare e tramandare il ricordo di Matteo Grilli, un compagno di sciarpa scomparso tragicamente la notte del 19 settembre 2020.

Originario di Putignano, Matteo era legatissimo e attivissimo nella vità cittadina oltre che nelle iniziative del tifo organizzato nerazzurro, la passione di una vita stroncata troppo presto da un incidente avvenuto nei pressi dello svincolo 'maldetto' della Fi-Pi-Li di San Piero a Grado: lo 'Squalo', questo il suo soprannome per tutti, ha lasciato nei familiari e negli amici un vuoto "difficile da comprendere e da colmare", si legge nella targa commemorativa posta all'ingresso del parco. "Per dare un senso a questa mancanza - prosegue il messaggio vergato dai compagni del gruppo Kapovolti - abbiamo deciso di realizzare un parco aperto a tutta la cittadinanza, pienamente inclusivo, privo di barriere".

Alla traduzione in realtà del progetto, accanto ai Kapovolti, hanno partecipato anche 19 gruppi e associazioni, oltre a singoli cittadini che hanno contribuito con piccole donazioni. Un percorso lungo che finalmente è arrivato al primo traguardo dell'inaugurazione ufficiale, alla quale hanno preso parte centinaia di amici e semplici residenti, insieme all'assessore ai Lavori pubblici Raffaele Latrofa e all'assessore alla Disabilità Sandra Munno, che hanno collaborato per la parte burocratica e amministrativa all'approdo di ieri. Accanto a loro anche una rappresentanza del Pisa Sporting Club, che ha contribuito finanziando uno dei giochi installati nell'area verde.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Colori, giochi, inclusione: il 'Parco dello Squalo' si apre alla città

PisaToday è in caricamento