Martedì, 22 Giugno 2021
Cronaca Centro Storico / Piazza Vittorio Emanuele II

Finiti i lavori in Piazza Vittorio Emanuele: nuovi spazi per la città

Alle 16 di sabato 11 febbraio verrà inaugurata la nuova Piazza Vittorio Emanuele. Una giornata di feste e iniziative, legate anche ai 150 anni dell'Unità d'Italia: un tassello importante è stato restituito ai pisani

Piazza Vittorio Emanuele

I lavori di Piazza Vittorio sono ormai ultimati. Domani l'importante inaugurazione, che ridarà gli spazi ristrutturati ai cittadini. Un programma ricco di eventi che partirà alle 16: dalla conferenza di Renzo Castelli su Re Vittorio Emanuele II, alle  proiezioni di vecchi filmati storici girati a Pisa. Ci sarà anche un interludio musicale del Coro dell'Università di Pisa e la rappresentazione teatrale dal titolo "L'orrendo ratto della bella Italiana", a cura del Teatro Verdi. Alle 18 sotto il pergolato, sul lato di Corso Italia, verrà offerto un rinfresco dall'Istituto Alberghiero Matteotti e una degustazione di prodotti tipici, offerta dalla Bottega del Parco di San Rossore.

“Con l’inaugurazione di Piazza Vittorio e del suo monumento recuperato, chiudiamo le iniziative e i festeggiamenti per i 150 anni dell’Unità d’Italia - ha dichiarato il sindaco Marco Filippeschi - lo facciamo ridando ai cittadini una piazza completamente recuperata, con più verde a disposizione e con la funzione di raccordare il percorso pedonale dalla stazione alla Torre".

Il sindaco spiega che la nuova piazza metterà ancora più in rilievo Corso Italia, inaugurato pochi mesi fa, alla presenza del Presidente della Repubblica. "La nuova piazza favorisce un'unità d’insieme con la Domus Mazziniana e la piazzetta col murale di Haring - continua Filippeschi - da qui a un anno, inizierà anche la realizzazione della prima parte dei lavori per la Sesta Porta. Piazza Vittorio è stata ridisegnata all’altezza delle aspettative. Adesso ci occuperemo anche di Viale Gramsci, destinato a un profondo rinnovamento. Ringrazio tutti coloro che hanno permesso la conclusione positiva di una vicenda, che rischiava di non trovare la fine".

Sebbene la piazza sia interamente pedonabile, sarà consentito l’accesso ai soli mezzi pubblici che la taglieranno da est ad ovest entrando da Via Benedetto Croce ed uscendo da Via S. Pellico; verranno però dirottati nella zona a sud, per lasciare un ampio spazio libero totalmente non carrabile.

Sono stati lasciati inalterati, nella forma e nei materiali, i marciapiedi prospicienti gli edifici esistenti che si affacciano sulla piazza. Con la pietra di Matraia invece è stata pavimentata la zona centrale attorno al monumento ed è stata evidenziata la traccia delle fondazioni delle mura medievali. Per l’illuminazione generale della piazza sono stati riutilizzati i precedenti pali illuminanti.

Per quanto riguarda le sistemazioni a verde sono state realizzate delle aiuole, per un totale di circa 3200 mq, di cui 2500 mq a prato. Nelle rimanenti aree sono stati posti arbusti e cespugli. Inoltre sono stati piantati 6 nuovi Gingko Biloba, 6 nuove Magnolie Gradiflora in aggiunta alle due esistenti, un esemplare di Liriodendron Tulipifera e 21 nuove piante di arancio.
 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Finiti i lavori in Piazza Vittorio Emanuele: nuovi spazi per la città

PisaToday è in caricamento