Cronaca Crespina

Crespina, apre il P.I.P. di Lavoria: saranno 500 i posti di lavoro

Sabato l'inaugurazione della struttura che si estende su sei ettari di terreno e che è stata terminata in appena due anni. Ventotto unità immobiliari sono già state prenotate da negozi, uffici e laboratori artigianali

Taglio del nastro per il P.I.P. di Lavoria (comune di Crespina), l’insediamento produttivo che porta il marchio di Confartigianato Imprese Pisa. Sabato 28 aprile alle ore 11,00 si terrà la cerimonia di inaugurazione della "cittadella", ultimata in soli due anni. L'area si estende su una superficie di circa 6 ettari per un valore di 25 milioni di euro. Attualmente sono 28 le unità immobiliari prenotate tra negozi, uffici e laboratori artigianali; tutti gli edifici sono in “Classe A”, ovvero realizzati con caratteristiche progettuali e costruttive a basso consumo energetico.

L’opera offre non solo al comune di Crespina, ma anche all’intera provincia di Pisa una spinta propulsiva per il rafforzamento del tessuto economico ed occupazionale: a regime si stima infatti una presenza compresa tra le 400 e le 500 unità lavorative. Un investimento importante che, in un momento come questo, si configura come un grande segno di fiducia per il futuro delle aziende che Confartigianato Imprese Pisa rappresenta.

Alla cerimonia interverranno il sindaco di Crespina Thomas D’Addona, il presidente di Confartigianato Imprese Pisa Fabio Banti, il presidente del Consorzio Edile Pisano Bruno Tersigni, il presidente della Provincia di Pisa Andrea Pieroni, l’assessore alle attività produttive della Regione Toscana Gianfranco Simoncini e il Prefetto di Pisa Antonio De Bonis.

 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Crespina, apre il P.I.P. di Lavoria: saranno 500 i posti di lavoro
PisaToday è in caricamento