rotate-mobile
Giovedì, 18 Aprile 2024
Cronaca Pontedera

Pontedera, il polo 'Dino Carlesi' vede la luce: inaugurato l'ultimo lotto

Completata la nuova struttura scolastica: in funzione anche biblioteca, palestra, un auditorium e, dal prossimo settembre, la scuola dell'infanzia 'De Gasperi'

Il polo 'Dino Carlesi' di Pontedera è realtà. Nel pomeriggio di lunedì 9 gennaio l'inaugurazione del secondo lotto, a completamento della struttura che, dallo scorso settembre, ospita già i 600 studenti della primaria 'Saffi' e della secondaria 'Curtatone e Montanara'. A disposizione della città ci sono adesso anche una biblioteca e la palestra, un moderno auditorium e gli spazi per ospitare, dal prossimo settembre, la scuola dell'infanzia 'De Gasperi' con la mensa dedicata.

Al taglio del nastro sono intervenuti il sindaco di Pontedera Matteo Franconi e la giunta al completo, il presidente della Regione Toscana Eugenio Giani, il presidente del Consiglio Regionale Antonio Mazzeo, l'assessore regionale all'istruzione Alessandra Nardini, il prefetto di Pisa Maria Luisa D'Alessandro, la dirigente dell'ufficio scolastico provinciale Lorenza Lorenzini, la dirigente dell'istituto comprensivo 'Curtatone' Maura Biasci e la ex dirigente Maria Tiziana Baratta, Virginia Cirillo, dirigente dell'istituto comprensivo 'Pacinotti', Matteo Madonna per Cemes, la ditta che ha realizzato l'opera (con un investimento complessivo di 16 milioni, con il contributo di 3 milioni da parte della Regione). La struttura è stata arricchita dalle installazioni artistiche di David Pompili, con la regia dell'architetto Alberto Bartalini. Alla inaugurazione del Polo 'Carlesi' hanno preso parte moltissimi cittadini, che hanno apprezzato i momenti musicali proposti dalla Filarmonica Volere è Potere e l'esibizione del coro dell'Istituto comprensivo 'Curtatone e Montanara' e che hanno avuto la possibilità di visitare i nuovi locali con un tour guidato dagli assessori Mattia Belli e Francesco Mori.

"Oggi si rivela in tutta la sua completezza - hanno commentato il presidente della Regione Toscana Eugenio Giani e l’assessore all’istruzione Alessandra Nardini - il risultato di una fondamentale operazione di investimento sul futuro del territorio di Pontedera e della Valdera. Per la Regione Toscana, che ha assicurato il proprio impegno e il proprio sostegno economico, è una bellissima giornata. Bambine e bambini, ragazze e ragazzi potranno contare su un Polo scolastico nuovo, bello, sicuro, accogliente, sostenibile dal punto di vista ambientale. Si apre una nuova fase di speranza e di fiducia e va finalmente in archivio una lunga e complessa stagione di problematiche di edilizia scolastica. Abbiamo collaborato con il sindaco, di cui vogliamo sottolineare la tenacia e la determinazione, e con l'amministrazione comunale tutta, che ha dimostrato di saper gestire una fase critica per la comunità scolastica della città, attraverso  un complesso ma lungimirante intervento di rigenerazione urbana, realizzato in tempi record. La Regione continua ad essere al fianco e a sostenere le amministrazioni che investono sulla scuola".

"Oggi è un giorno di festa per Pontedera e per l’intera Toscana" ha aggiunto Antonio Mazzeo, presidente del Consiglio regionale. "Questa scuola è l’esempio della buona politica. Mi ricordo la telefonata del sindaco di Pontedera che annunciava l’inagibilità della scuola 'Curtatone e Montanara' e, in poco più di un anno, siamo a festeggiare l’apertura della nuova scuola. Quando apre una scuola è un giorno di festa, perché scuola significa istruzione, formazione, futuro. Il nuovo polo 'Dino Carlesi' è tutto questo, ma anche qualcosa di più: è la dimostrazione che la politica e le istituzioni, quando lavorano insieme, riescono davvero a migliorare la qualità dei servizi e della vita dei cittadini. E dopo gli anni del Covid vedere oggi i ragazzi e le ragazze sorridere e gioire insieme ai loro genitori e ai loro insegnanti è davvero una soddisfazione e un orgoglio enorme".

"Un'impresa collettiva e visionaria, un capolavoro reso possibile grazie alla passione e alla determinazione di donne e uomini che in meno di un anno hanno trasformato un luogo abbandonato alle porte della città in una struttura moderna, grande e sicura, al servizio della nostra scuola e del futuro di Pontedera" ha sottolineato il sindaco Matteo Franconi assieme a tutta la giunta comunale. La scelta, fatta mesi fa, di intitolare il Polo a Dino Carlesi, poeta, critico d'arte, insegnante e anche amministratore pubblico, personaggio di primissimo piano in ambito culturale aveva già riscosso consensi unanimi e la stessa cosa è avvenuta oggi al momento dell'intitolazione della palestra a Fabrizio Nassi e ai 'Giapponesi di Pontedera', ricordando l'epopea della squadra di pallavolo che portò Pontedera ai vertici nazionali e della biblioteca a Mario Montorzi, docente universitario di storia e figura conosciutissima per il suo impegno civico.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Pontedera, il polo 'Dino Carlesi' vede la luce: inaugurato l'ultimo lotto

PisaToday è in caricamento