rotate-mobile
Mercoledì, 8 Febbraio 2023
Cronaca Castelfranco di Sotto

Castelfranco di Sotto: inaugurato il primo lotto del Parco fluviale dell'Arno

Rinnovato il percordo pedonale e riqualificato il parco giochi di Via Romboli

Taglio del nastro oggi, 29 marzo, per il primo lotto di lavori del Parco Fluviale dell'Arno, un’area che si sviluppa tra il Palazzetto dello Sport e l'argine dell'Arno di Castelfranco di Sotto. Due in realtà le inaugurazioni: la prima ha riguardato il rifacimento di una porzione del percorso pedonale sulla sommità dell’argine, un tratto di circa 1,5 km in corrispondenza del Ponte sull’Arno fino a Via Posarelli, lungo il quale è stata realizzata una strada bianca e sono stati fatti alcuni interventi di riqualificazione.
La seconda inaugurazione ha interessato il parco giochi di Via Romboli (angolo Via San Severo), ultimato a fine 2017, con la potatura e manutenzione dei pini presenti e l’installazione di cestini e nuovi arredi in plastica riciclata (un bilico, un castello con scivolo, un’altalena e un gioco a molla).

Il primo traguardo celebrato in mattinata - alla presenza del sindaco di Castelfranco, Gabriele Toti, dell’assessore all’Ambiente, Federico Grossi, e dell’assessore regionale all’Ambiente, Federica Fratoni - ha riguardato il rinnovamento del percorso pedonale. Oltre all’allargamento dell’area percorribile, con posa in opera di pietrisco, è stata inoltre rimessa a nuovo la staccionata in legno a ridosso del percorso della lunghezza di circa 30 metri, e sono state sostituite tutte le assi in legno delle 15 panchine esistenti, presenti nella pineta adiacente all’argine. La manutenzione del taglio dell’erba dell’argine, con diversi interventi annui, è affidata dal 2016 al Consorzio di Bonifica 4 Basso Valdarno, finanziata con risorse proprie della Regione Toscana. La sicurezza idraulica, con il riordino delle deleghe delle Province, è passata in capo all’ente regionale e quindi la Regione ha affidato la gestione degli argini ai Consorzi di Bonifica.
Quest’opera è stata finanziata per un importo di spesa totale di circa 30.000 euro, dei quali 10.000 euro sono stati coperti dal contributo della Regione Toscana e la restate quota è stata impegnata dal Comune di Castelfranco di Sotto. Il progetto, eseguito dalla ditta Duerre Costruzioni di Pisa (individuata tramite gara d’appalto), ha ricevuto il nulla osta dal Genio Civile Area Valdarno Inferiore e Costa competente per materia della sicurezza idraulica del Fiume Arno e dei suoi argini.

Gli interventi di riqualificazione del parco giochi di Via Romboli invece hanno significato un costo complessivo di circa 20.000 euro, sostenuto integralmente dal Comune di Castelfranco di Sotto.
I nuovi giochi, corredati di adeguata pavimentazione anti trauma, sono in plastica riciclata proveniente dalla raccolta differenziata della Toscana. Oltre all’area gioco, sono stati installati i nuovi lampioni di arredo urbano con sistema a led ad alta efficienza che hanno migliorato l'illuminazione notturna dell'area verde, per renderla più sicura e vivibile.
La manutenzione del parco è gestita da un gruppo di residenti all’interno del progetto di adozione delle aree verdi previsto dall’iniziativa 'Castelfranco Bene Comune'. Sono cittadini volenterosi ad occuparsi dello sfalcio dell’erba e della potatura della siepe. Il Comune garantisce loro una copertura assicurativa e uno sconto sul pagamento della TARI (tassa sui rifiuti).

La doppia inaugurazione rappresenta solo una parte di un progetto più ampio che comprende la riqualificazione complessiva del Parco Fluviale del fiume Arno: un luogo di incontro dove andare a pesca, passeggiare, portare a correre il proprio cane e vivere a contatto con la natura, nel rispetto dell’ambiente e di uno spazio pubblico che è patrimonio comune.
I prossimi interventi prevedono la realizzazione di un’area sgambamento per cani 'Snoopy' nella Pineta di Via Pio La Torre (2° Lotto) e del progetto 'Horti sociali in Castelfranco' (3° Lotto), con il quale il Comune di Castelfranco ha partecipato al bando della Regione Toscana nell’ambito dell’iniziativa 'Centomila Orti in Toscana'. L’inizio dei lavori è previsto nella seconda parte dell’anno e la fine dell’intervento entro i primi mesi del 2019.

Oltre a questo, sono stati fatti dei lavori di miglioramento al campo gara di pesca di Castelfranco, area di grande pregio conosciuta in tutta Italia e anche a livello internazionale per la sua lunghezza e pescosità.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Castelfranco di Sotto: inaugurato il primo lotto del Parco fluviale dell'Arno

PisaToday è in caricamento