Domenica, 13 Giugno 2021
Cronaca Barbaricina / Via Alessandro Borodin

Prima campanella: dopo l'incendio gli studenti tornano sui banchi della scuola 'Toti'

Lo scorso aprile vandali avevano appiccato il fuoco all'interno dell'istituto scolastico di Barbaricina, dichiarato inagibile e che è stato oggetto di un profondo intervento di bonifica e ristrutturazione. Lunedì il rientro dei ragazzi

Primo giorno di scuola per gli studenti pisani e primo rientro per gli alunni della scuola primaria e secondaria (elementari e medie) alla scuola Toti di Barbaricina.
A salutarli il sindaco Marco Filippeschi e gli assessori Andrea Serfogli e Marilù Chiofalo insieme al provveditore agli studi Luigi Sebastiani.
A sei mesi dall’incendio doloso che aveva reso totalmente inagibile la struttura, l’edificio torna alla fruizione degli studenti e del quartiere tutto.

“Riapre una scuola che era stata oggetto di un gesto balordo - ha detto il sindaco Filippeschi - è la vostra scuola (rivolto ai bambini e alle bambine) ed è la scuola del quartiere all’interno della quale esiste anche una biblioteca aperta a tutti. La nostra è una città di scuole importanti ed è proprio in questi primi anni di scuola che apprenderete le cose fondamentali che vi saranno utili anche in futuro”.
Insieme ai bambini e alle bambine il taglio del nastro tricolore e l’ingresso nelle aule.

L'incendio, come si ricorderà, avvenne nella notte tra il il 5 e il 6 aprile 2014. I prodotti della combustione hanno interessato l’intero edificio che è stato dichiarato inagibile. Vista la natura dei danni causati l’intervento, nonostante le procedure d’urgenza, ha richiesto una approfondita analisi dei materiale frutto della combustione, di una apposita bonifica e di una successiva ristrutturazione.

Il costo dell’intervento è stato di € 120.971,54 per le parti relative ai seguenti lavori:

- ripristino dell’edificio mediante l’esecuzione di opere edili quali: il rifacimento degli intonaci ammalorati, la sostituzione di vetri rotti e scoppiati, la realizzazione di porzioni di pavimenti nonché la completa formazione di idonea controsoffittatura antisfondellamento nell’aula da cui è partito il fenomeno, pulizia dei locali e successiva imbiancatura completa di tutto l’edificio;

- per la parte relativa ai presidi antincendio i prodotti della combustione hanno interessato l’intero edificio e compromesso i sistemi di protezione antincendio causando il danneggiamento di alcuni dispositivi per l’apertura delle porte di sicurezza pertanto, si sono resi necessari una serie di lavori atti a ripristinare la protezione antincendio a servizio della scuola che hanno riguardato l’impianto idrico antincendio, l’impianto di allarme sonoro antincendio e i dispositivi per l’apertura delle porte in caso di incendio;

- relativamente all’impianto termico si è provveduto a sostituire le valvole termostatiche dei caloriferi previa la rimozione dei radiatori presenti sulla pareti interessate dal fumo per la pulizia e successiva imbiancatura;

- l’impianto elettrico è stato completamente ricostruito nell’aula interessata dall’incendio, sono stati verificati i quadri elettrici e si è provveduto allo  smontaggio delle plafoniere invase dalla fuliggine.

Tutte le lavorazioni, vista la complessità dell’intervento, hanno richiesto il coordinamento dei lavori in fase di esecuzione da parte di una figura professionale esterna all’amministrazione comunale che ha coordinato assieme all’ Ufficio Direzione dei Lavori anche l’intervento relativo alla caratterizzazione ambientale previa analisi di laboratorio effettuate queste prima e dopo tutti gli interventi con conseguente bonificazione e sanificazione degli ambienti, così come richiesto dal competente ufficio U.S.L.. Da ricordare che durante il periodo di chiusura dell’edificio, sono state asportate, da parte di malviventi, notevoli quantità di materiali in rame per cui si è reso necessaria da parte del Comune reperire ulteriori fondi per evitare maggiori danni alla struttura.

Nel tempo necessario ad eseguire i lavori i 245 studenti delle Toti sono stati accolti, insieme alle insegnanti, alle scuole Toniolo, Biagi, Cambini e  Novelli. Tutti coloro che ne hanno fatto richiesta hanno potuto utilizzare il servizio di scuolabus appositamente istituito. In aggiunta al servizio scuolabus e per gli studenti più grandi in collaborazione con il CTT Nord sono state aggiunte alcune corse al normale servizio di bus di linea.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Prima campanella: dopo l'incendio gli studenti tornano sui banchi della scuola 'Toti'

PisaToday è in caricamento