Domenica, 19 Settembre 2021
Cronaca Centro Storico / Via Cesare Battisti

Sesta Porta, i sindacati minacciano scioperi: "Nuovo terminal autobus inadeguato"

Filt-Cgil, Fit-Cisl e Faisa-Cisal denunciano: "Tante le lacune. Qualcuno, forse per meri scopi politici, vuole rendere operativo il nuovo terminal in tempi non rispettosi della sicurezza degli addetti e degli utenti"

Il terminal della Sesta Porta

Viabilità non idonea, assenza di spazi per i lavoratori, mancanza di un parcheggio per il personale. In più misure di sicurezza non garantite e diversi problemi strutturali dell'edificio. Sono solo alcune delle criticità segnalate dai sindacati di categoria nel nuovo terminal degli autobus di via Battisti che verrà inaugurato domattina. Criticità che spingono i rappresentanti dei lavoratori a respingere l'invito della Ctt Nord, l'azienda che gestisce il trasporto pubblico su gomma nelle province di Pisa, Lucca Livorno e Massa Carrara,a presenziare al taglio del nastro del nuovo terminal della Sesta Porta e a minacciare nuovi scioperi "per non andare a lavorare - scrivono Filt-Cgil, Fit-Cisl e Faisa-Cisal in una lettera inviata al sindaco, Marco Filippeschi e al prefetto Attilio Visconti -  in un luogo non confacente alle oggettive necessità dei lavoratori e dell'utenza".

Nel mirino dei sindacati Ctt Nord, Comune e Provincia. "Nonostante le ripetute e formali richieste di sopralluoghi congiunti riguardanti la Sesta Porta - scrivono le organizzazioni sindacali - non siamo mai stati convocati. Dobbiamo continuare a lamentare le grosse lacune che più volte abbiamo denunciato in incontri informali con l’azienda e con l’Amministrazione provinciale di Pisa".

Diversi i punti critici individuati nel nuovo terminal, nel quale transiteranno ogni giorno centinaia di pullman e migliaia di pendolari. Tra i principali: la viabilità non idonea al transito dei mezzi pubblici e alla salvaguardia della sicurezza dei pedoni e dell’utenza; i locali della biglietteria e della sala d'aspetto troppo piccoli per accogliere il massiccio afflusso degli utenti. Inoltre non è stato previsto il parcheggio per i dipendenti così "i lavoratori dovranno farsi carico economicamente delle scelte altrui, pagandosi la sosta per venire a lavorare".

Eppure, accusano i sindacati, "qualcuno, forse per meri scopi politici, vuole in tutti i modi rendere operativo il nuovo terminal in tempi assolutamente non rispettosi della sicurezza degli addetti e degli utenti". Le organizzazioni sindacali hanno aperto anche le procedure di raffreddamento, anticamera di una nuova ondata di scioperi che si dicono pronti a proclamare in assenza di interventi concreti. 

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Sesta Porta, i sindacati minacciano scioperi: "Nuovo terminal autobus inadeguato"

PisaToday è in caricamento