Martedì, 19 Ottobre 2021
Cronaca Cisanello / Via Norvegia

Via Norvegia, sì alle telecamere: si lavora per chiudere i porticati

La vicenda è stata discussa durante il consiglio comunale grazie ad un question time del capogruppo di Rifondazione Comunista Maurizio Bini. L'assessore Zambito: "Chiudere non risolve i problemi"

Saranno installate le telecamere di videosorveglianza in via Norvegia, colpita nelle ultime settimane da una serie di incendi di origine dolosa. L'ultimo venerdì scorso, quando alcuni scooter sono stati dati alle fiamme e l'appartamento al primo piano è stato reso inagibile. Ad annunciarlo l'assessore alla casa Ylenia Zambito che, durante il consiglio comunale di oggi, ha risposto ad un question time del capogruppo di Rifondazione Comunista Maurizio Bini.

Bini chiedeva perchè la proposta dei residenti di chiudere i porticati per ricavarne delle cantine non fosse mai stata ascoltata dall'amministrazione comunale. "Chiudere ed aumentare la sorveglianza non risove il problema - ha risposto Zambito, di ritorno da un incontro con il prefetto che ha autorizzato l'installazione delle telecamere - in via Norvegia le problematiche sono di origine sociale e chiudere, come la stessa Rifondazione Comunista insegna, non cambia la situazione. Mi stupisco che questa domanda sia rivolta da un movimento politico molto sensibile dal punto di vista sociale. Comunque l'Apes sta già predisponendo un progetto per la chiusura dei porticati, anche se per il ricovero di scooter e altro materiale infiammabile è necessario prima di tutto agire sul solaio, che, come dimostra l'ultimo incendio di venerdì scorso, non è resistente alle fiamme, visto che è crollato".

Intanto alla famiglia che abitava nell'appartamento reso inagibile dal rogo è stata assegnata in via temporanea una casa in via Galluzzi.

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Via Norvegia, sì alle telecamere: si lavora per chiudere i porticati

PisaToday è in caricamento