Lunedì, 21 Giugno 2021
Cronaca

Treno in fiamme, Trenitalia: "La carrozza era uscita dall'officina il giorno prima"

Dalle Ferrovie precisano anche che il personale di macchina è prontamente intervenuto subito dopo aver riscontrato l'anomalia. Trenitalia ha aperto un'inchiesta interna per fare chiarezza sulle cause. Codacons: "Episodio inquietante"

La carrozza dell’Intercity 522 Napoli – Sestri Levante, nella quale ieri notte si è sviluppato un incendio tra Pisa San Rossore e Torre del Lago, era uscita il giorno precedente dall’officina dopo essere stata sottoposta al ciclo di manutenzione programmata con controlli anche agli impianti elettrici. Anche le restanti carrozze erano state sottoposte ai controlli manutentivi la settimana precedente. Lo rende noto Trenitalia.
"Contrariamente a quanto riportato da alcuni organi di informazione, il personale di macchina, accortosi immediatamente di quanto stava succedendo, è prontamente intervenuto facendo scattare i piani di emergenza previsti - proseguono dalla compagna ferroviaria - ha arrestato la marcia del treno ed ha avvisato i Vigili del fuoco e le squadre di emergenza. Gli impianti di segnalazione di allarme a bordo, infatti, hanno avvisato il macchinista sullo stato di alcuni impianti, in particolare quelli sul controllo delle porte di salita".

Trenitalia ha aperto un’inchiesta interna per stabilire l’esatta dinamica dell’accaduto.
Sull’episodio indaga anche la Polizia Ferroviaria. Potrebbe essersi trattato con molta probabilità di un guasto elettrico che ha innescato le fiamme.

CODACONS. I treni italiani non sono solo in costante ritardo, spesso sporchi e sempre molto costosi, ma ora vanno anche a fuoco. Lo afferma il Codacons, commentando l’incendio scoppiato sull’Intercity 522 Napoli-Sestri Levante. “Si tratta di un episodio inquietante, sul quale le autorità devono fare massima chiarezza - afferma il presidente Carlo Rienzi - negli ultimi anni l’attenzione delle Ferrovie dello Stato si è spostata sempre più in favore dell’Alta Velocità, più remunerativa per l’azienda, a discapito degli altri collegamenti, che hanno subito tagli e drastiche riduzioni. Non vorremmo che l’incidente dell’Intercity 522 sia in qualche modo riconducibile proprio alla politica delle Ferrovie, che dirotta risorse verso l’Alta Velocità a danno dei treni più lenti e meno costosi come l’Intercity” conclude Rienzi. 

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Treno in fiamme, Trenitalia: "La carrozza era uscita dall'officina il giorno prima"

PisaToday è in caricamento