Inceneritore di Ospedaletto, Legambiente: "Situazione peggiorata rispetto al 2002"

L'associazione ambientalista: "Necessaria una riflessione per evitare un ulteriore carico ambientale della zona"

"Allora quanto molti sospettavano è vero: la presenza dell’inceneritore di Ospedaletto ha prodotto danni alla salute e costituisce un rischio per chi ha la sfortuna di abitare nei quartieri vicini, magari sottovento". Legambiente Pisa interviene per commentare i risultati scaturiti dall'Indagine sulla salute dei residenti nel comune di Pisa commissionata dallo stesso Comune e condotta da un gruppo di ricerca coordinato dal dottor Fabrizio Bianchi, dell’Istituto di Fisiologia Clinica del Cnr. Un'indagine in cui emergono pesanti criticità per la zona a ridosso dell'inceneritore di Ospedaletto.

"Nei 14 anni studiati dall'indagine (2001-2014) - afferma l'associazione ambientalista - sono emersi effetti negativi addebitabili all’inceneritore. Lo studio offre un’interessante dettaglio per le malattie di diversa tipologia ma è importante soprattutto perchè viene segnalato un appesantimento degli effetti rispetto a quelli già emersi nel 2002. Da molti anni i comitati cittadini denunciano i rischi dell’incenerimento. Con loro Legambiente Pisa ha indicato la via della riduzione del rifiuto, a partire della raccolta domiciliare, come via per evitare la necessità di bruciarli". 

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

I risultati, che identificano criticità proprio in quella parte della città, "rendono necessaria - secondo Legambiente Pisa - una riflessione più ponderata sul rischio reale che questa subisca un ulteriore carico ambientale per previsioni sbagliate sull’inceneritore e per la previsione della centrale di produzione di energia elettrica a biomasse: un impianto che non conviene né ambientalmente né economicamente".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Auto travolge tavoli e clienti di una pizzeria in via dell'Aeroporto

  • Meteo, il gran caldo ha i giorni contati: torna il maltempo

  • Acqua potabile, dal 1° luglio scatta il divieto di uso improprio

  • Cede controsoffitto all'interno dell'ospedale Cisanello

  • Coronavirus in Toscana: 5 nuovi casi, di cui 2 a Pisa

  • Coronavirus in Toscana: 4 nuovi casi, di cui 2 a Pisa

Torna su
PisaToday è in caricamento