Mercoledì, 16 Giugno 2021
Cronaca Ospedaletto

Inceneritore di Ospedaletto, Legambiente: "Situazione peggiorata rispetto al 2002"

L'associazione ambientalista: "Necessaria una riflessione per evitare un ulteriore carico ambientale della zona"

"Allora quanto molti sospettavano è vero: la presenza dell’inceneritore di Ospedaletto ha prodotto danni alla salute e costituisce un rischio per chi ha la sfortuna di abitare nei quartieri vicini, magari sottovento". Legambiente Pisa interviene per commentare i risultati scaturiti dall'Indagine sulla salute dei residenti nel comune di Pisa commissionata dallo stesso Comune e condotta da un gruppo di ricerca coordinato dal dottor Fabrizio Bianchi, dell’Istituto di Fisiologia Clinica del Cnr. Un'indagine in cui emergono pesanti criticità per la zona a ridosso dell'inceneritore di Ospedaletto.

"Nei 14 anni studiati dall'indagine (2001-2014) - afferma l'associazione ambientalista - sono emersi effetti negativi addebitabili all’inceneritore. Lo studio offre un’interessante dettaglio per le malattie di diversa tipologia ma è importante soprattutto perchè viene segnalato un appesantimento degli effetti rispetto a quelli già emersi nel 2002. Da molti anni i comitati cittadini denunciano i rischi dell’incenerimento. Con loro Legambiente Pisa ha indicato la via della riduzione del rifiuto, a partire della raccolta domiciliare, come via per evitare la necessità di bruciarli". 

I risultati, che identificano criticità proprio in quella parte della città, "rendono necessaria - secondo Legambiente Pisa - una riflessione più ponderata sul rischio reale che questa subisca un ulteriore carico ambientale per previsioni sbagliate sull’inceneritore e per la previsione della centrale di produzione di energia elettrica a biomasse: un impianto che non conviene né ambientalmente né economicamente".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inceneritore di Ospedaletto, Legambiente: "Situazione peggiorata rispetto al 2002"

PisaToday è in caricamento