Cronaca

Calcioscommesse: anche Pisa-Albinoleffe tra i match truccati

Secondo le dichiarazioni del calciatore del Piacenza Carlo Gervasoni, furono coinvolti nella gara del 7 marzo 2009 alcuni giocatori dell'Albinoleffe: nessun coinvolgimento invece per la squadra nerazzurra

Carlo Gervasoni tra gli agenti di Polizia

Ci sarebbe anche Pisa-Albinoleffe del 7 marzo 2009 tra le partite finite nell'inchiesta sul calcioscommesse. A confermarlo Carlo Gervasoni, il giocatore del Piacenza arrestato nell'ambito dell'inchiesta della procura di Cremona, che, davanti al pm Roberto di Martino, ha ripercorso tutte le partite nella cui manipolazione ha avuto un ruolo, oltre a quelle già note, contenute nell'ordinanza di custodia cautelare che l'ha portato in carcere e poi ai domiciliari.


La prima gara incriminata fu appunto quella tra i nerazzurri e l'Albinoleffe, anche se Gervasoni con le sue dichiarazioni lascia fuori dalle trame illecite la società pisana. Gervasoni ha coinvolto il portiere Narciso e i giocatori Ruolo, Conteh e Cellini dell'Albinoleffe. Li ha incontrati a casa sua. "Narciso e Cellini - racconta Gervasoni - decisero di lasciare perdere ma gli slavi si fecero vivi e allora aderimmo alla proposta, pur senza l'accordo di Narciso e Cellini ma coinvolgendo anche Careni. Se non ricordo male, in base agli accordi con gli slavi dovevamo perdere o perdere con due gol di scarto. Ricordo che Conteh fece un fallo da rigore che venne trasformato. Se non ricordo male, gli slavi ci avevano anticipato 15mila euro a testa. Non mi risulta che sia coinvolto il Pisa". (fonte Ansa)

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Calcioscommesse: anche Pisa-Albinoleffe tra i match truccati

PisaToday è in caricamento