rotate-mobile
Martedì, 7 Dicembre 2021
Cronaca

Inchiesta sullo scandalo Cermec (Massa Carrara): dichiarazione dell’assessore all’ambiente della Provincia di Pisa Valter Picchi

Nota- Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di PisaToday

In merito al proprio inserimento tra gli indagati nell’ambito dell’inchiesta sulle gestioni di ErreErre e Cermec, e del sistema del trattamento rifiuti nella provincia di Massa Carrara, l’assessore all’ambiente della Provincia di Pisa Valter Picchi ritiene opportune alcune precisazioni, relativamente all’addebito espresso a suo carico.

“Sono sinceramente stupefatto e, non lo nascondo, soprattutto indignato”, dichiara, “per la sola contestazione che mi viene mossa nell'inchiesta massese, ovvero quella di aver fatto parte di un'associazione per delinquere finalizzata a commettere truffe e corruzioni, visto che, fra l'altro e significativamente, nessun fatto di truffa e tanto meno di corruzione viene riferito alla mia persona. Nella vicenda in questione ho sempre agito nell'esclusivo interesse pubblico e della pubblica amministrazione che ho l'onore di rappresentare, senza mai avere di mira il raggiungimento di interessi privati miei o di altri. Non appena avrò avuto modo di esaminare gli atti d’indagine, e capito quindi che cosa in realtà mi viene rimproverato, è mia ferma intenzione chiedere alla magistratura inquirente di essere ascoltato, augurandomi così di chiarire al più presto la mia posizione”.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Inchiesta sullo scandalo Cermec (Massa Carrara): dichiarazione dell’assessore all’ambiente della Provincia di Pisa Valter Picchi

PisaToday è in caricamento