Bus ribaltato all'ospedale di Pisa: 10 feriti e morto il conducente

Il mezzo faceva il servizio navetta dal parcheggio ai reparti. All'altezza del fabbricato 31D è caduto da una discesa e si è capovolto su un fianco, intrappolando l'autista che è deceduto. Al Pronto Soccorso i passeggeri

Terribile il bilancio dell'incidente avvenuto questa mattina all'ospedale di Pisa. Il bus navetta che fa la spola dal parcheggio all'interno della struttura si è ribaltato causando la morte del conducente ed il ferimento dei 10 passeggeri a bordo, trasportati al Pronto Soccorso.

Da stabilire le esatte dinamiche dell'accaduto. La tragedia è avvenuta all'altezza del fabbricato 31D, su una discesa probabilmente presa male per cause da accertare, quindi il cappottamento del veicolo rimasto su un fianco. L'autista è rimasto schiacciato ed intrappolato, per lui non c'è stato niente da fare.

I passeggeri risultati feriti non sarebbero in gravi condizioni. Sul posto i vigili del fuoco, la polizia ed i carabinieri, in attesa dell'autorizzazione del magistrato per rimuovere la salma della vittima.

AGGIORNAMENTI.

La vittima è Adriano Profeti, 53 anni, residente a Cecina. Il bus era della ditta 'Angelino' della provincia di Napoli, impresa che ha in gestione il servizio per conto dell'ospedale. Secondo una ricostruzione più chiara il mezzo procedeva dritto parallelamente al luogo dello schianto, poi una virata improvvisa, lo sfondamento della balaustra in metallo ed il volo. Il corpo dell'autista è parzialmente uscito nello schianto ed è rimasto schiacciato.

Secondo l'Aoup potrebbe essersi trattato di un malore, ma solo l'autopsia potrà dare risposte in merito. Intanto il Codacons chiede di "verificare a quanti e quali controlli sia stato sottoposto l'autobus nell'ultimo periodo e i risultati delle revisioni periodiche eseguite sul mezzo, onde escludere eventuali carenze sul fronte delle norme relative alla sicurezza". L'altra possibile causa dell'incidente è infatti quella di un malfunzionamento meccanico.

Fra i feriti la più grave è una donna di 60 anni con una sospetta frattura vertebrale ed un uomo di 71 anni con una clavicola fratturata. Gli altri hanno riportato solo conseguenze superficiali. Stanno bene anche un bambino di 5 anni ed una donna incinta.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Giani annuncia: "Dal 4 dicembre Toscana zona arancione"

  • Coronavirus, il governatore Giani: "Nei prossimi giorni chiederemo di tornare in zona arancione"

  • Più spostamenti in un comune diverso: ordinanza regionale in vista della zona arancione

  • Commercio in lutto: se ne va Gisberto Moisè, storico pizzaiolo pisano

  • Toscana zona rossa, scende l'indice Rt: "Zona gialla prima di Natale"

  • Comune di Pisa: nuovi bandi per assumere un falegname, un elettricista e un agronomo

Torna su
PisaToday è in caricamento