Domenica, 17 Ottobre 2021
Incidenti stradali Centro Storico / Via Porta a Mare

Uccisa in bicicletta a Porta a Mare: il conducente dell'auto aveva la patente sospesa

L'uomo non avrebbe dovuto trovarsi al volante del veicolo che ha travolto la turista tedesca di 60 anni. Duro attacco della Federazione Italiana Ambiente e Bicicletta (Fiab)

Aveva la patente sospesa l'uomo alla guida dell'auto che nel primo pomeriggio di ieri, lunedì 11 ottobre, ha travolto e ucciso Tenete Altmeyer, la turista tedesca di 60 anni, in visita in città con il marito, che stava transitando in bicicletta in via Porta a Mare. Il conducente del veicolo, disabile, non avrebbe dovuto trovarsi alla guida perchè la sua patente era appunto stata sospesa per mancanza dei requisiti. I testimoni raccontano che con difficoltà è riuscito a scendere dal mezzo dopo l'investimento mortale della 60enne.

Duro l'attacco di Fiab Pisa. "E' una tragedia che ci addolora profondamente e ci sconvolge, un assurdo episodio di omicidio stradale nella nostra città, l'ennesimo: a luglio un altro ciclista è morto travolto sul viale del Tirreno, e solo un mese prima un ragazzo di sedici anni è stato ucciso da un automobilista che effettuava un sorpasso proibito. L'incidente di ieri ci mostra che troppi automobilisti in città continuano a violare indisturbati le regole, e potenziali assassini circolano sulle nostre strade. Queste tragedie non sono casi isolati, ma rappresentano la punta dell'iceberg di una diffusa violenza stradale: gli utenti deboli della strada, pedoni e ciclisti, rischiano costantemente di essere investiti perfino quando attraversano sulle strisce dato che agli automobilisti spericolati viene sistematicamente consentito di superare impunemente i limiti di velocità".
"Da qualche anno di fatto sono diventati sempre più rari i controlli della Polizia locale atti a ridurre gli eccessi di velocità e contrastare l’inosservanza delle più banali norme di precedenza di pedoni e ciclisti in ambito urbano - concludono da Fiab - speriamo che questa amministrazione cambi rotta e si decida ad agire con decisione per rendere davvero sicure le nostre strade, innanzitutto intensificando i controlli. Le risorse per questo non possono mancare".

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Uccisa in bicicletta a Porta a Mare: il conducente dell'auto aveva la patente sospesa

PisaToday è in caricamento