Schianto nella notte in superstrada: morti due giovani

Le due persone a bordo di una Polo sono rimaste uccise schiacciate all'interno del veicolo che si è ribaltato. Coinvolte altre due auto

L'auto ribaltata

Incidente mortale nella notte tra sabato 22 e domenica 23 giugno, intorno alle 4, lungo la superstrada Fi-Pi-Li, tra Montopoli Valdarno e Santa Croce sull'Arno, al km 39, nel comune di San Miniato, direzione Firenze. Tre le auto coinvolte, una Volkswagen Polo, una Golf e una Renault Megane.
La Polo si è ribaltata e due persone sono rimaste uccise tra le lamiere del veicolo. Sul posto sono intervenuti i Vigili del Fuoco per estrarre le due vittime, due ragazzi, Federico Pelucchini, di 28 anni, e Edoardo Castellani di 29 anni, originari di Empoli ma residenti a Lastra a Signa (Firenze).
Il conducente della Golf è rimasto ferito ed è stato trasportato in ospedale dal personale del 118. Illese invece le quattro persone a bordo della Megane, una famiglia di turisti stranieri.
Il transito è stato a lungo interrotto per permettere i rilievi della Polizia Stradale. Secondo quanto ricostruito il conducente della Polo, rimasto ucciso nello schianto con l'amico, non avrebbe visto fermi, in corsia di marcia, gli altri due mezzi che si erano tamponati: la Golf infatti aveva tamponato la Megane.

Potrebbe interessarti

  • Aperitivi e cocktail estivi: 5 proposte da Marina a Calambrone

  • Attenzione al ragno violino: come difendersi dal suo morso

  • Mantenere puliti i capelli: le abitudini più comuni da evitare

  • Bollette della luce: consigli per non avere brutte sorprese d'estate

I più letti della settimana

  • Casting, a Pisa arriva 'L'amica geniale': si cercano comparse

  • Attenzione al ragno violino: come difendersi dal suo morso

  • Incidente stradale sull'Arnaccio: due persone in ospedale

  • Caso Ragusa, la Cassazione conferma: Logli condannato a 20 anni

  • Ricerche per una donna dispersa in mare: ritrovata sulla spiaggia di San Rossore

  • Tutti con gli occhi al cielo: arriva l'eclissi di Luna

Torna su
PisaToday è in caricamento