Cronaca

Trasporti pubblici in Valdera e Val di Cecina: la Provincia incontra i sindacati in vista dei nuovi affidamenti

Andranno a gara i servizi di trasporto dei cosiddetti 'lotti deboli', le aree secondarie non incluse nel lotto generale di livello regionale previsto dalla Conferenza Regionale dei servizi. La Provincia aggiornerà i sindacati sull'andamento dei bandi

Procede il dialogo fra Provincia di Pisa e sindacati per creare un percorso condiviso e partecipato verso la definizione degli affidamenti dei cosiddetti 'lotti deboli' del servizi dei trasporti. A seguito della Conferenza Regionale dei Servizi, che ha individuato l'ambito regionale come ottimale per la gestione e quindi ha disposto l'affidamento con un lotto unico, una parte residuale del servizio resta legato a sotto-lotti minori. Da qui il ruolo per la Provincia di Pisa, come stabilito dalla riforma Delrio, di essere ente di coordinamento della materia.

L'ente territoriale ha così incontrato le rappresentanze del Cpt – Filt/Cgil , Fit/Cisl , Faisa/Cisal – con il consigliere provinciale con delega al trasporto pubblico, il Sindaco di Castelfranco di Sotto Gabriele Toti: "Seguiamo con molta attenzione questa materia, perché vogliamo assicurare a tutto il territorio provinciale un livello adeguato di trasporto pubblico garantendo soprattutto la qualità del servizio offerto ai cittadini e assicurando ai sindacati e ai lavoratori, in questa fase di cambiamento, un interlocutore istituzionale trasparente nel passaggio ai nuovi gestori affidatari dei servizi".

La Provincia di Pisa, dopo una prima riunione con i Comuni che si è tenuta il 21 gennaio scorso, ha in programma nelle prossime settimane di incontrare le aree interessate ai servizi deboli (Valdera, Valdarno e Val di Cecina) e si è impegnata a convocare, tra circa un mese, un ulteriore incontro con i sindacati per aggiornarli sullo sviluppo delle gare di affidamento.

Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Trasporti pubblici in Valdera e Val di Cecina: la Provincia incontra i sindacati in vista dei nuovi affidamenti

PisaToday è in caricamento