rotate-mobile
Cronaca

Turismo, Confesercenti: "Serve un sistema integrato di informazioni utile al visitatore"

Incontro in Comune fra esponenti dell'associazione e l'assessore al turismo Pesciatini

Proseguono gli incontri sul tavolo del turismo a Palazzo Gambacorti, iniziativa promossa dall’amministrazione comunale. Alla riunione di lunedì, presente l’assessore al turismo Paolo Pesciatini, è intervenuto Alessandro Tortelli direttore del Centro Studi Turistici, società incaricata della gestione e moderazione dei tavoli tematici di lavoro sul turismo. Confesercenti Toscana Nord era presente con il suo responsabile area pisana Simone Romoli e con i componenti del proprio gruppo turismo: Ilaria Merlin, Massimo Grulliero e Luisa Focosi.

"Pisa è una città ricca di servizi per il turismo realizzati da imprenditori e professionisti che amano il proprio lavoro - ha spiegato nel suo intervento la coordinatrice del gruppo Assoturismo Confesercenti Pisa Ilaria Merlin - l’offerta turistica diversificata esiste e basta farla emergere con iniziative mirate. Manca comunicazione tra gli operatori locali e la necessità di un serio coordinamento e collaborazione tra loro. La domanda sta cambiando e dobbiamo farci trovare pronti con offerte all'altezza del mercato. Il nostro territorio può offrire una vasta gamma di possibilità diversificate e riuscire a cambiare la tendenza del turismo nel nostro territorio di poche ore".

"Per questo - aggiunge Romoli - deve essere messa al centro dell’analisi ciò che il turista si aspetta una volta che arriva in città. Facendo in modo che le informazioni siano disponibili, facilmente accessibili, diffuse e in formato multilingue". Ai rappresentanti di Confesercenti Toscana Nord degli alberghi, Massimo Grulliero, e delle strutture extralberghiere, Luisa Focosi, il compito di illustrare nel dettaglio la fotografia del turismo in città. "Stiamo parlando di un turismo individuale prevalentemente straniero. Un turista che ha difficoltà a trovare in rete un sistema integrato di informazioni; ad esempio non conosce il sito del Comune, non approfondisce quello che è il territorio delle Terre di Pisa, preferendo altre destinazioni a medio raggio come Lucca, Firenze o le Cinque Terre". Infine la questione collegamenti. "I servizi ci sono, bisogna metterli in rete - conclude Confesercenti Toscana Nord - esempi del Parco di San Rossore e del litorale pisano i cui collegamenti alla città sono poco pubblicizzati così come le opportunità offerte dalla nuova pista ciclabile".

Si parla di
Sullo stesso argomento

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Turismo, Confesercenti: "Serve un sistema integrato di informazioni utile al visitatore"

PisaToday è in caricamento